“La faccio finita”. Carabinieri lo salvano in tempo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Condizione economica grave e delusione d’amore lo avevano portato a decidere di farla finita. E’ successo stanotte a Bassano del Grappa, con un 59enne che ha chiamato i carabinieri annunciando il suo proposito estremo. Tragedia sventata grazie alla professionalità dei militari, che sono riusciti a rintracciarlo e a bloccarlo.

Poco dopo la mezzanotte l’uomo, un italiano residente a Cassola, ha chiamato il 112, annunciando il suo proposito di suicidio. Tenendolo costantemente al telefono e cercando di farlo desistere, il carabiniere che ha riposto è riuscito a farsi indicare il comune e l’indirizzo di residenza, inviando nel frattempo sul posto una pattuglia.

Poco dopo tuttavia l’uomo ha chiuso la conversazione, e i militari appena giunti sul posto non hanno ricevuto alcuna risposta dal citofono. Sono così entrati nel giardino e attraverso le feritoie della tapparella hanno intravisto l’uomo riverso sul piano cottura della cucina con in mano un coltello. Dopo averlo rassicurato, i militari sono riusciti a farsi aprire e a prendere in consegna l’arma.

La motivazione che avrebbe spinto l’uomo a tentare di compiere questo gesto drammatico sarebbe riconducibile alla sua compromessa situazione economica e sentimentale: ha riferito ai due carabinieri di essere stato lasciato bruscamente dalla sua compagna la stessa sera dopo un anno di relazione.

Dopo i primi soccorsi da parte del personale medico del 118, resi necessari dall’assunzione di un cocktail di farmaci, l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Bassano. Le sue condizioni non sono gravi, ma è stato comunque trattenuto in osservazione temporanea.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!