Nuovo supermercato in arrivo: Alì Spa dà al Comune 800mila euro e promette 40 assunti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un supermercato (foto di archivio)

Il consiglio comunale di Breganze recepisce l’accordo con la società Alì Spa per l’insediamento di una media struttura di vendita in zona industriale, a fronte di un contributo straordinario di 800.370 euro, dell’assunzione di 40 nuovi dipendenti e la sponsorizzazione degli arredi della sala polifunzionale per 80 mila euro.

Nella seduta del 22 giugno il consiglio ha adottato la prima variante al secondo piano degli interventi, con la quale è stato recepito l’accordo con Alì Spa che prevede l’insediamento di una media struttura di vendita in zona industriale, a fronte di una serie consistente di contropartite. Si chiude così una trattativa iniziata 15 anni fa dopo l’acquisto di un lotto in zona industriale da parte dei supermercati Alì, e sospesa a causa degli espropri per la costruzione dell’autostrada Pedemontana Veneta. Il nuovo insediamento si colloca in zona di espansione del Pati a destinazione produttiva. Secondo l’ente comunale grazie all’accordo concluso sono stati ridotti i volumi edificabili, massimizzando i vantaggi. La superficie acquisita originariamente dalla ditta era di 47.000 metri quadrati, ridotti a 23.498 dagli espropri per la costruzione della Spv. Con la variante, 17.789 metri quadrati sono stati trasformati in superficie edificabile, ma solo 4.488 sono destinati a copertura per la costruzione del fabbricato. La rimanente superficie è stata destinata in parte a verde e parcheggio pubblico da cedere al Comune, in parte a viabilità pubblica di accesso e verde privato di mitigazione.
Alì potrà quindi costruire una media struttura con superficie di vendita non superiore a 1.500 metri quadrati complessivi, con l’impegno a realizzare una zona a verde e parcheggio esterna all’area produttiva-commerciale che sarà ceduta al Comune, ma con manutenzione a carico del privato. L’ammontare del beneficio pubblico che Alì dovrà corrispondere al Comune (800.370 euro) vede 220.610 come valore per la realizzazione dell’area a verde e parcheggio e i restanti 579.760 con versamento monetario liquido. Obbligazione aggiuntiva di Alì è l’impegno all’assunzione a tempo indeterminato di 40 nuovi dipendenti da reperire, per quanto possibile, nel territorio comunale.

“È stata un’ottima opportunità per dare un’altra struttura di servizio al paese e che attirerà persone anche da fuori paese – spiega il sindaco Piera Campana – Alì chiude una zona che rischiava di essere degradata con l’arrivo dell’autostrada e migliora l’ingresso di Breganze. Un forte incentivo all’intesa raggiunta è stata anche la clausola sociale che impegna Alì a reperire possibilmente nel territorio comunale i nuovi dipendenti. Importante anche l’impegno alla sponsorizzazione degli arredi della nuova struttura a servizio della comunità per ben 80.000 euro”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!