730 precompilato, è boom di accessi: +45% sul 2017

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

E’ online da ieri la nuova dichiarazione dei redditi precompilata e sembra piacere ai contribuenti italiani. Infatti nelle prime sei ore durante le quali è stata disponibile, l’Agenzia delle Entrate ha registrato 218.000 accessi contro i 150.000 dello scorso anno. La crescita del 45% pare sia collegata anche alla novità rappresentata dall’indicazione personalizzata di come sono state impiegate le tasse pagate lo scorso anno.

Tra i vantaggi del 730 precompilato il più evidente è che, grazie ai nuovi sistemi di comunicazione dei dati gestiti dalla Sogei per l’Agenzia dell’Entrate, i modelli precompilati saranno corredati di tutte le detrazioni di imposta e le deduzioni d’imponibile, in base alle informazioni disponibili.

Quest’anno, accanto alle spese sanitarie (comunicate all’Agenzia delle Entrate da farmacie, studi medici, cliniche, ospedali), i bonifici per le ristrutturazioni edilizie, le spese per assicurazioni e tasse universitarie, ci saranno anche le rette per gli asili nido.

Per accedere online alla propria dichiarazione precompilata serve lo Spid (sistema pubblico per l’identità digitale) oppure il Pin rilasciato dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps (se non ne possedete uno dovete affrettarvi a richiederla all’Agenzia delle Entrate o all’Inps perchè una metà del codice viene spedita a domicilio e richiede tempo).

Per i contribuenti la modifica e l’invio del 730 sarà possibile dal 2 maggio e fino al 23 luglio; per il modello Redditi, invece, modifiche dal 2 maggio, invio dal 10 dello stesso mese e fino al 31 ottobre.

Naturalmente i contribuenti possono anche rivolgersi a un Caf o a un commercialista per la dichiarazione per il 730.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!