Arriva a Vicenza la Notte Bianca: musica, cibo, area bimbi, conferenze, spettacoli e negozi aperti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Tanta musica di ogni genere nella piazze del centro storico: è questo l’ingrediente principale della Notte bianca di Vicenza che approda in città sabato 24 giugno, dal pomeriggio fino alle 3 del mattino. Piazza dei Signori, piazza Castello, piazza San Lorenzo, piazza Matteotti saranno i palcoscenici principali, che chiuderanno le loro proposte alle 3, ma verranno coinvolte anche contrà Garibaldi, contrà Pescherie Vecchie e piazzetta San Giacomo, dove invece la musica si interromperà all’una.

La Notte bianca è organizzata dall’associazione culturale Hyper e da Off Events – promotori della collaudata esperienza della Notte bianca di Montecchio Maggiore che  negli ultimi due anni ha raggiunto le 45-50 mila presenze in tre giorni – con l’assessorato alla crescita e con la partecipazione di Confcommercio Vicenza, Euforia Biancorossa, Fondazione San Bortolo e Abam onlus.

La prima edizione della Notte Bianca Vicenza coinvolgerà insomma tutto il centro storico, dalle piazze principali a quelle minori, e anche le vie di collegamento tra una piazza e l’altra. Si potrà ascoltare musica di ogni genere e per ogni tipologia di pubblico, musica a cui sarà affiancata un’offerta di intrattenimento più trasversale e svariata possibile. Pertanto accanto all’offerta musicale di qualità, ci saranno proposte culinarie con un’area dedicata al food, un’area per bambini, una piazza dedicata a conferenze, rappresentazioni teatrali e musica classica, spettacoli di danza e molto altro. I negozi del centro saranno aperti.

A presentare l’iniziativa c’erano ieri a Palazzo Chiericati il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, il vicedirettore di Confcommercio Luca Stragapede e gli organizzatori Luigi Franceschetto, Edoardo Figoli, Ermanno Ruzza. Alla manifestazione partecipa poi anche la Fiera di Vicenza, che garantirà l’apertura del Museo del gioiello.

“Con questa proposta – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci – desideriamo attrarre anche un pubblico che solitamente non frequenta la città in orari serali per poter dare vita ad un momento di festa piena non solo nelle strade della città ma anche nei due musei che rimarranno aperti al pubblico, Palazzo Chiericati e il Museo del gioiello”. “Abbiamo deciso di accogliere fin da subito la proposta degli organizzatori – prosegue Bulgarini d’Elci – che sono ben noti per il successo delle manifestazioni organizzate in città e in provincia. L’obiettivo per noi è portare animazione, musica e divertimento in centro storico che in questi anni abbiamo cercato di rendere maggiormente attrattivo valorizzando i Musei e la Basilica palladiana. Quest’anno stiamo cercando di dare impulso agli spettacoli all’aperto dal vivo, come già avvenuto nei mesi scorsi con il concerto gratuito del Festival Jazz in pizza dei Signori. Prossimamente avremo Viva Verdi e poi a settembre quattro serate di musica dal vivo, come previsto dal Cartellone di Vicenza in festival, e poi Campo Marzo, a cui si affianca naturalmente la Notte bianca”.

“La nostra associazione – ha sottolineato Luigi Franceschetto – organizza da tre anni la Notte bianca di Montecchio Maggiore. A seguito di questa esperienza positiva abbiamo ritenuto di proporre al Comune lo stesso progetto con gli opportuni accorgimenti che richiede un centro storico come Vicenza coinvolgendolo completamente. Quella che proponiamo è un’offerta per tutte le età e per tutti i gusti. Auspichiamo massima collaborazione da parte dei cittadini residenti nel centro storico per eventuali disagi che si potranno creare: si tratta di una serata di festa per tutta la città, e ovviamente dei commercianti ed esercenti del centro storico, consapevoli dell’indotto economico che tale manifestazione può creare negli anni”.

“Abbiamo fin da subito voluto collaborare perché l’iniziativa è particolarmente interessante per il centro storico che ha l’occasione di accogliere un’opportunità nuova – è intervenuto il vicedirettore di Confcommercio Luca Stragapede -. Per questo abbiamo voluto agevolare l’afflusso di pubblico in città garantendo la percorrenza della navetta dai parcheggi Cricoli e Bassano anche dopo le 20.30. Pertanto i cittadini avranno a disposizione la navetta fino alle 3 per raggiungere il centro. Inoltre i commercianti cercheranno di tenere aperti i negozi per rendere ancora più vivace la città”. Per usufruire della navetta saranno in vigore le consuete tariffe previste da Svt, pertanto: per l’auto con fino a cinque persone a bordo la tariffa sarà di 3,60 euro comprensivi di parcheggio e di biglietto della navetta; se invece nell’auto ci sarà solo il conducente, parcheggio e navetta costeranno 2,40 euro.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!