La “formica” vince contro la “montagna”. Il Futsal Valli batte l’Atletico Verona: ora è in C2

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La squadra festeggia la vittoria ai playoff

“La formica e la montagna”. Due parole che un dirigente sportivo (volontario) usa per descrivere “l’impresa” compiuta venerdì sera da un team di amici, altrettanto volontari e abituati a saldare ogni spesa della squadra con le collette: il Futsal Valli ha battuto l’Atletico Verona 4 reti a 3. Adesso i 16 ragazzi di Torrebelvicino e Valli del Pasubio – studenti e lavoratori tra i 20 e i 28 anni che di giorno lavorano e fanno altro, per loro il pallone è un hobby – si gustano la meritata promozione. La vittoria è arrivata contro ogni pronostico, i veronesi in casa non avevano mai perso e passare alla C2 (cioè dal dilettantismo a un livello semi-professionale) sembra un sogno: la formica, quella montagna, è riuscita a scalarla.

“Per me è un miracolo sportivo”. Al settimo cielo, venerdì sera al termine del match l’allenatore Marco Dall’Osteria è andato a stringersi al dirigente Giorgio Piccin e ai ragazzi della squadra, per la foto con lo striscione-simbolo: “Andiamo a comandare”. C’è insomma l’intenzione di ripetere anche nella prossima stagione quello che i valligiani hanno fatto, nel loro ramo di serie D, per tutti questi mesi. Nel campionato 2016-2017 hanno dominato, “abbiamo battuto squadre sulla carta molto più forti nonostante avessimo 16 tesserati in campo, di cui uno infortunato dall’inizio e tre in realtà portieri” sottolinea l’allenatore. Arrivati terzi in classifica dietro ai veronesi e davanti al Velo, con queste due squadre si sono giocati i playoff. Battute entrambe: 5 a 3 con il Velo, poi la conferma definitiva con l’Atletico “con cui siamo stati in vantaggio per 4 a 0 fino all’inizio del secondo tempo” insiste Dall’Osteria. Più di duecento persone, venerdì sera, hanno assistito alla partita nel palazzetto veronese. Una cinquantina i tifosi venuti da Valli e Torre per sostenere gli amici e beniamini. “Per me, alla prima esperienza in panchina, è una grande soddisfazione vedere i ragazzi salire di categoria. Ora l’auspicio è che la società si attivi – sottolinea Dall’Osteria – serve l’acquisizione di qualche giocatore per disputare il prossimo campionato e qualche risorsa. Sono sicuro che questi ragazzi avranno molto da dire anche nel prossimo campionato”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!