Strinati, Fanton, Rigon, Stivanello e Rigon i primi nomi della civica a supporto di Casarotto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Da sinistra Lisa Stivanello, Carlo Gecchelin, Gabriella Strinati e Maurizio Fanton

Saranno tre le liste in appoggio alla ricandidatura a sindaco di Thiene di Giovanni Casarotto.  La prima si è presentata alla stampa ieri sera ed è la civica “Casarotto sindaco”, già presente in questa legislatura con due assessori (Gabriella Strinati alla cultura e Maurizio Fanton al sociale) e quattro consiglieri comunali (Luca Costalunga, Carlo Gecchelin, Marco Rigon e Lisa Stivanello).

E’ a partire da questo “zoccolo duro” (ad esclusione di Costalunga che rinuncia al bis per motivi di lavoro) che si sta formando l’elenco dei nomi di candidati ad uno scranno in consiglio nelle elezioni della prossima primavera. Una prima riunione di tutte le persone che stanno ruotando attorno alla civica di appoggio al sindaco uscente c’è stata una quindicina di giorni fa.

La lista, sostengono i primi firmatari, continuerà a contraddistinguersi per il metodo: ascolto, dialogo, fiducia reciproca, nessuna preclusione ideologica, flessibilità per far fronte a situazioni in costante cambiamento e soprattutto l’attenzione a porre sempre la persona al centro dell’operato amministrativo.

“Anche i nostri consiglieri, e non solo gli assessori, sono stati protagonisti della vita amministrativa” afferma Fanton, mentre per Gecchelin “c’è stato un ottimo rapporto con le altre forze della maggioranza, la nostra alleanza in cinque anni ha tenuto benissimo”.

“In questi cinque anni – sostiene Gabriella Strinati – siamo stati in prima linea con molti progetti sul sociale e la cultura, piccoli ma significativi per le persone. Dall’aver fatto ripartire consulta e Progetto Giovani al centro diurno per anziani, dagli orti sociali alla promozione del parco Chilesotti come area per concerti, dal mercatino dell’usato alle iniziative per il risparmio energetico, ma andiamo fieri anche della fattiva collaborazione con le amministrazioni degli altri comuni dell’Alto Vicentino”.

La civica “Casarotto sindaco” va fiera anche del rapporto con i comitati di quartiere, incontrati ogni anno, come anche del modo in cui l’amministrazione ha gestito, “in modo saggio con un’accoglienza diffusa” la questione di richiedenti asilo. Quanto ai progetti per i prossimi cinque anni, in primis c’è la realizzazione della palestra e la riunificazione del liceo Corradini nella cittadella degli studi. “Parco sud e area Podrecca sono poi i due nodi che dobbiamo sciogliere nel prossimo mandato se gli elettori ci confermeranno la loro fiducia, ma anche il sociale sarà sempre più centrale nell’azione amministrativa” sottolinea Maurizio Fanton.

“Personalmente – sottolinea ancora Gabriella Strinati – il mio sogno nel cassetto per i prossimi cinque anni sarebbe di trasformare Thiene in una smart city, una città sostenibile e con reti intelligenti. Cinque anni fa non avevamo la conoscenza della macchina comunale che abbiamo oggi, ora abbiamo le idee ancora più chiare e un senso di responsabilità verso i cittadini ancora più forte”.

 

 

Nel frattempo, mentre il Movimento 5 Stelle thienese sta definendo le sue strategie, para che questa sia la settimana giusta anche per l’annuncio del nome del candidato sindaco frutto dell’alleanza fra Forza Italia e Lega Nord. A confermare che “potrebbe essere la settimana giusta” è lo stesso segretario provinciale della Lega, Erik Pretto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!