Le Pen denunciata da Macron per falso e contestata in Bretagna

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Duello televisivo acceso quello di ieri sera tra i due candidati alle Presidenziali francesi Emmanuel Macron e Marine Le Pen e che sta proseguendo a distanza anche nella giornata di oggi.
In seguito infatti alle insinuazioni fatte ieri sera dalla Le Pen sulla proprietà di Macron di un conto occulto alle Bahamas, è scattata oggi la denuncia ai danni della candidata di estrema destra da parte dell’esponente di En Marche! per falso e propagazione di false notizie destinate ad avere un’influenza sul voto. La Procura di Parigi ha aperto un’indagine preliminare.
Immediata la replica del leader del Front National, che precisa di non avere prove riguardo a conti alle Bahamas di Macron e di non aver fatto un’insinuazione, ma solamente una domanda. “Spero che non si venga a sapere tra qualche giorno o qualche settimana che lei ha un conto offshore alle Bahamas!” queste le dichiarazioni esatte di Marine Le Pen, che stava rispondendo all’avversario, che aveva ricordato le inchieste giudiziarie che riguardano il Front National.
Intanto nel pomeriggio la Le Pen è stata contestata con lanci di uova a Dol-de-Bretagne da una quarantina di manifestanti, che le ha gridato “fuori i fascisti” o “lei non ha nulla da fare qui, signora”, al suo arrivo in un’azienda di trasporti Guisnel dove era attesa.
Si schiera invece ufficialmente in queste ore con Emmanuel Macron, Barack Obama, che in un video scende in campo con il candidato francese, di cui “ammira” la campagna elettorale. “Macron fa leva sulle speranze della gente, non sulle paure” dichiara Obama, che del resto proprio della ‘speranza, aveva fatto uno dei suoi capisaldi in campagna elettorale.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!