Usa, elezioni di Midterm: Facebook blocca 115 profili per “interferenze”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Stati Uniti al voto di Midterm per il Congresso e 36 governatori. I Democratici conservano il vantaggio sui Repubblicani nell’ultimo sondaggio della Cnn: 55% a 42%.

Nell’ultimo comizio prima della consultazione di metà mandato, a Fort Wayne, in Indiana, il presidente americano Donald Trump ha sottolineato: “Ora avete un presidente che lotta per il nostro Paese, Paese che invece i democratici voglio distruggere. Ma noi non lo permetteremo, non molleremo mai e non ci arrenderemo mai. E vinceremo, perché noi siamo veri americani”.

Intanto Facebook ha bloccato 30 account della sua piattaforma e 85 su Instagram, sospettati di essere coinvolti in un piano per interferire sulle elezioni di Midterm negli Stati Uniti. Lo rende noto la società di Mark Zuckerberg, spiegando che tale attività potrebbero essere “legate a entità straniere”.

Qualche giorno fa anche Twitter aveva dato notizia di un’operazione di “scrematura”, rimuovendo 10mila account automatici che postavano messaggi invitando i cittadini a non andare a votare alle elezioni di Midterm e che apparivano erroneamente provenire dai democratici. La rimozione risale al periodo fra settembre e ottobre, su segnalazione dei dem. Il numero di account eliminati appare comunque modesto se confrontato con i milioni di account cancellati per la diffusione di fake news durante le presidenziali del 2016.

Un’ondata di maltempo minaccia le operazioni di voto sulla East Coast, dove sono previsti temporali e raffiche di vento. Secondo gli esperti queste condizioni meteorologiche rischiano di influire sull’affluenza alle urne, un dato che preoccupa sia i democratici sia i repubblicani. Il fronte di aria molto fredda in arrivo provocherà piogge e scatenerà forti venti ovunque sulla costa orientale, dalla Florida al Maine, con le situazioni più critiche a New York, in Pennsylvania e in Virginia, non lontano dalla capitale federale Washington. L’ondata di maltempo interesserà anche la regione a nord dei Grandi Laghi compresi il Michigan, il Minnesota e il North Dakota. Allerta anche in Mississippi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!