Voto in Germania. Vince la Merkel ma perde voti. Crollo dell’Spd. Al Bundestag anche l’estrema destra

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Germania più frammentata che mai nelle ultime lezioni del paese. Vince, come da pronostico, la Cdu di Angela Merkel ma perde voti. Il suo partito conquista il 32.9% ma cala dell’8.5%. I socialdemocratici di Martin Schulz sono al minimo storico del 20,5%. Si affaccia al Bundestag per la prima volta dal dopoguerra un partito di estrema destra, l’Afd, che conquista il 12.6% dei voti ed è terzo partito.

Altro vincitore nelle elezioni è Christian Lindner, riuscito nell’impresa di riportare i liberali in parlamento con il 10.8% ed ora avrà un ruolo nel prossimo governo. Si dovrà infatti trovare una coalizione per formare il governo e se i socialdemocratici di Martin Schulz si tirano fuori annunciando di andare all’opposizione, la soluzione più probabile è quella detta ”Giamaica”, cioè l’intesa tra l’Unione, i Verdi e i liberali che però potrebbero avere molti punti di disaccordo sul programma di governo. I tre partiti insieme hanno 393 deputati su un totale previsto di 709 (la maggioranza è quindi 355): 246 seggi a Cdu/Csu, ai liberali 80 e ai verdi 67. L’altra opzione, la Große Koalition, con i 153 deputati dell’Spd vedrebbe una maggioranza più ampia con 399 deputati.

La delusione della Merkel. ”Non dobbiamo tanto girarci intorno. Speravamo in un risultato migliore, mi sembra chiaro, ma non dobbiamo dimenticare che dietro di noi c’è stato un periodo importante e di sfida. Abbiamo comunque raggiunto gli obiettivi strategici, siamo il più forte partito come Cdu/Csu e noi dovremo formare un governo”. Così Angela Merkel, leader della Cdu e cancelliera tedesca, ha commentato l’esito delle elezioni in Germania. ”Dopo 12 anni di responsabilità di governo non era così evidente che saremmo stati la prima forza”.

Soddisfazione dell’Afd. “Grazie per questo risultato incredibile delle elezioni. Non avevano previsto questo successo. Gli elettori ci hanno dato un incarico e questo incarino lo assolveremo con grande umiltà. Così la leader della destra populista dell’Afd, Alice Weidel, con al fianco il collega Alexander Gauland, ha commentato l’esito del voto che ha visto entrare per la prima volta al Bundestag il partito. Poi aggiunge: “faremo un’opposizione ragionevole ma per la Germania ed i tedeschi prima di tutto e stando attenti a cosa farà Angela Merkel”.

Le percentuali rispetto a quattro anni fa. L’Unione della cancelliera Angela Merkel (Cdu/Csu): 32.9% (-8,6%) e conquista 246 seggi. La Spd di Martin Schulz scende al 20,5% (-5.5%) e prende 153 seggi. All’estrema destra della AfD va il 12.6%% (+8,3%) e prende 94 seggi. Liberali (Fdp) al 10,8% (+5,6%), Verdi al 9,1% (+0,7%), Linke 8,9% (+0,3%).

Ascolta il Radiogiornale di oggi!