Elezioni regionali in Molise. Vince il centrodestra superando il 43%

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Nelle elezioni regionali in Molise ha vinto il candidato di centrodestra Donato Toma con il 43,6% delle preferenze. A seguire Andrea Greco del Movimento 5 stelle al 38,5%. Il centrosinistra è nettamente sotto: Carlo Veneziale ha raggiunto solo il 17% dei voti mentre Agostino Di Giacomo (Casapound) raggiunge lo 0,4%.

Affluenza molto bassa per queste regionali importanti anche in chiave nazionale: dei 331mila aventi diritto al voto chiamati ad eleggere il successore di Paolo Frattura (Pd), presidente uscente, hanno votato il 52,17%.

Il vincitore Toma. “Gli elettori ci hanno dato fiducia, il Molise ha dato un segnale alla coalizione di centrodestra: bisogna restare uniti e mediare per fare un governo” ha detto il neo governatore Donato Toma. “A Greco (M5s) dico basta con le polemiche ora lavoriamo”.

Soddisfatto Greco. “E’ un risultato storico a livello regionale. Forse il Movimento Cinque Stelle non aveva mai fatto così bene in un’elezione regionale. Siamo passati da due consiglieri a sei, sei persone che si batteranno per difendere le idee del Movimento e soprattutto per rendere onore ai cittadini che ci hanno votato. Io parlerei di risultato storico, non di fallimento”. Lo ha detto Andrea Greco, candidato del M5S alle regionali del Molise, ad Agorà su Rai3. Per domani è prevista una conferenza stampa di Greco.

La delusione di Veneziale. Il candidato del centrosinistra Veneziale ammettere la sconfitta. “Ho perso, chiaramente”, ha detto nella sala stampa verso le 3 di notte. “Ho perso ma quello che resta è il percorso politico, quello di un centrosinistra che ha ritrovato l’unità dopo anni di divisioni, e questa è l’eredità positiva che resterà a chi verrà dopo di me”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!