Aggredisce una 18enne nel Quartiere Operaio, scatta la denuncia per violenza sessuale

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La gazzella dei carabinieri

L’ha avvicinata con una scusa mentre camminava nella zona del Quartiere Operaio, poi l’ha aggredita toccandola su tutto il corpo. Ma, la vittima, una 18enne di Schio, ha trovato immediatamente la forza per reagire colpendo il violentatore e denunciando il caso ai carabinieri. La ragazza ha poi riconosciuto il volto del suo aggressore ritratto in una foto segnaletica. E’ così che un 22enne originario della Liberia, residente a Schio, (L. G. le iniziali) è stato denunciato per violenza sessuale.

Con la denuncia scattata quest’oggi i carabinieri di Schio hanno portato a termine il riconoscimento dell’uomo che aveva tormentato la ragazza a dicembre, vittima di palpeggianti pesanti non voluti da parte di quello che per lei era uno sconosciuto. Non appena la 18enne è riuscita a liberarsi dalla presa del 22enne, colpendolo e facendolo fuggire, ha chiamato il 112 per avvertire di quanto era successo qualche minuto prima nel Quartiere Operaio.

Sono scattate immediatamente le indagini degli uomini dell’Arma per riuscire a dare un volto allo sconosciuto aggressore, che alcuni testimoni avevano visto girare in bicicletta. I carabinieri hanno quindi posto la loro attenzione su alcuni uomini per verificare se si trovassero nel luogo dove è accaduto il fatto denunciato nell’ora indicata dalla ragazza, visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza comunali. I carabinieri, inoltre, hanno effettuato specifici accertamenti sulle banche dati d’indagine nazionali.

Tutto il lavoro ha portato alla risoluzione del caso grazie alla determinazione della 18enne che ha riconosciuto l’aggressore in un album fotografico opportunamente preparato. L’uomo, volto noto per specifiche segnalazioni di polizia, è stato invitato in caserma e, posto davanti all’evidenza dei fatti, ha riconosciuto il proprio comportamento.