Bandiere europee a Schio? E’ per la Festa dell’Europa

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Tutti gli scledensi in questi giorni avranno sicuramente notato la comparsa in città di decine di bandiere dell’Unione Europea​. Rotonde, vie, movimenti: ovunque si può notare il gagliardetto blu con le 12 stelle gialle, simbolo del Vecchio Continente.
Il motivo di questi addobbi è presto detto: a Schio dal 5 al 12 maggio è la settimana della Festa dell’Europa. L‘iniziativa è stata promossa dal Movimento federalista europeo sezione Altovicentino, per festeggiare domani, mercoledì 9 maggio, la ricorrenza del 68° anniversario della Dichiarazione Schuman, considerata l’atto fondativo dell’Unione Europea.
Da diversi anni la Dichiarazione viene ricordata con celebrazioni ufficiali e la partecipazione delle più alte autorità pubbliche, come pure con manifestazioni spontanee e popolari, cui media e social danno ampio rilievo. Tra gli altri, si mobilita regolarmente il Movimento federalista europeo (Mfe) fondato da Altiero Spinelli nel 1943 come Associazione cui consegnare i temi e le finalità sintetizzate nel Manifesto di Ventotene. Mfe è un puro movimento d’opinione, che dal punto di vista organizzativo si articola in una struttura europea e altre nazionali, compresa quella italiana con un centinaio si sezioni locali.

 A Schio esiste dagli anni ’70 una sezione Mfe, che è stata di recente rilanciata grazie alla partecipazione di molti giovani, che vedono nella dimensione europea le migliori prospettive per il proprio futuro. La sezione allestisce in collaborazione con tutti gli europeisti, gazebo a Schio e Vicenza, i sabati 5 e 12 maggio, con distribuzione di bandiere e materiale informativo, ed ha chiesto alle amministrazioni di esporre per l’intera settimana bandiere europee in luoghi pubblici.

 

Mercoledì 9 maggio alle ore 18:00 palazzo Toaldi Capra a Schio ospiterà un seminario dal titolo “Fine della crisi?”, nel quale interverrà, fra gli altri, il professor Riccardo Fiorentini, insegnante di macroeconomia all’università di Verona.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!