L’Alto Vicentino ipoteca il Giro d’Italia U23 del 2018

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

L’Alto Vicentino si appresta ad ospitare una delle 9 tappe del Giro d’Italia Under 23 del 2018.

Quella che fino a qualche mese fa era soltanto un’ipotesi si sta concretizzando dopo l’importante incontro di ieri tra la dirigenza dell’Asd Ciclismo Val Leogra, i comuni dell’Alto Vicentino e la delegazione del Giro giunta a Schio. Gruppo composto dal direttore Marco Selleri, dal responsabile amministrativo Marco Pavarini, dal direttore di organizzazione Raffaele Babini e dal commissario tecnico azzurro Davide Cassani.

Fin da subito ha preso la parola il padrone di casa, l’assessore allo Sport di Schio Aldo Munarini, che assieme ad Armando Cunegato, sindaco di Valli del Pasubio e Presidente dell’Unione Montana Pasubio-Alto Vicentino, ha confermato tutto l’interesse e la voglia di impegnarsi con le proprie forze e quelle degli altri 22 comuni interessati al passaggio della carovana, affinché l’Alto Vicentino con le sue vallate possa ospitare nel 2018 questo grande evento in rosa che porterà nel territorio notevole visibilità. Senza dimenticare che l’arrivo di questa tappa coinciderà si svolgerà a distanza di 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale nella quale il massiccio del Pasubio fu teatro di cruenti combattimenti.

Un breve intervento anche da parte del Ct Cassani è servito ad illustrare il perché del ritorno di questo Giro Under 23 che vuole essere un trampolino di lancio per il movimento ciclistico giovanile, avendo sfornato in passato campioni come Moser, Battaglin, Pantani e Simoni. Ha poi ricordato da commentatore la caduta di Pantani lungo la discesa nella famosa tappa del Giro Professionisti del 1998 che arrivò proprio a Schio e che vide la vittoria di Michele Bartoli.

Dunque 20 anni dopo Schio e il vicentino si apprestano a tingersi nuovamente di rosa. La tappa, che sarà la terzultima del Giro 2018 e si svolgerà giovedì 14 giugno, non ha ancora un nome ben definito ma il percorso è pressoché deciso e verrà ufficializzato a giorni. Si può anticipare con sicurezza che coinvolgerà tutte e tre le vallate dell’Alto Vicentino ovvero Valle dell’Astico, Valle dell’Agno e Val Leogra con l’arrivo che per ragioni logistiche non sarà all’Ossario del Pasubio ma verrà di poco anticipato al Pian delle Fugazze coinvolgendo così anche il comune trentino di Vallarsa.

Per le amministrazioni comunali, quindi, saranno giorni decisivi per la definitiva stretta di mano tra la Società Val Leogra del Presidente Bagattin con Sergio Bernardi, Alcide Soliman, Stefano Retis, e gli organizzatori del Giro d’Italia Under 23, i quali sono pronti a portare nell’Alto Vicentino una carovana rosa di circa 600 persone.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!