“I parchi sono frequentati da mamme con carrozzine”. Il sindaco Lain sul caso delle multe al parco

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il parco dove sono state elevate le multe ad alcuni ragazzini che giocavano a calcio a Malo

Sul caso delle multe al parco giochi di via Maroncelli – 600 euro di sanzioni complessive a 4 genitori, perché i figli (età 5-8 anni) giocavano a pallone nell’area verde nonostante il divieto – ora interviene anche il sindaco di Malo Paola Lain. Che difende l’operato dei vigili, ma allo stesso tempo propone di delimitare un’area del parco al gioco del calcio per i più piccoli. “E’  una questione di educazione civica e di tutela della sicurezza pubblica – osserva Lain – esiste un regolamento comunale che prevede il divieto di giocare a pallone nei parchi, come evidenziato dai cartelli in ingresso. Lo scopo non è burocratico ma è quello di tutelare l’incolumità delle persone: i parchi sono frequentati da mamme con carrozzine e con bambini piccolissimi che se venissero colpiti al capo da una pallonata, tirata anche da un bambino di 2 o 3 anni, potrebbero avere conseguenze molto serie, anche lesioni cerebrali. Non so se questo è abbastanza chiaro” avverte il primo cittadino. Lain propone una “soluzione: potrebbe essere quella di delimitare con una rete alta un’area del parco a campetto di calcio uso bambini, così che chi va al parco non corre pericoli di sorta  mentre chi entra nel campo di calcio presta la dovuta attenzione”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!