Una comunità che educa: al via una serie di incontri del Patto educativo territoriale

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il logo del Patto Educativo Territoriale di Marano Vicentino

“Per crescere un bambino serve un intero villaggio”, recita un vecchio (e saggio) proverbio africano. E mai come oggi la frase è adatta, viste le tante sollecitazioni che bambini e adolescenti ricevono fuori dalla famiglia e dalla scuola.

Per questo, con l’intento di riprendere il cammino già iniziato prima delle elezioni della scorsa primavera, riprende a Marano Vicentino il percorso sul “Patto educativo territoriale”, che coinvolge tutta la comunità nelle sue diverse articolazioni. Inizia infatti domani sera in Biblioteca civica un nuovo ciclo di incontri di formazione tenuto dagli istruttori di “dinamica della mente e del comportamento” dell’Istituto Serblin per l’Infanzia e l’Adolescenza (Isi).

Il percorso di formazione, costruito attorno a tre serate da due ore ciascuna, prevede l’approfondimento di alcuni contenuti del “Patto educativo territoriale” del Comune di Marano: l’ascolto degli altri; la cura della relazione con se stessi e con gli altri; l’accettazione della diversità come ricchezza; l’utilizzo di forme di comunicazione efficaci con altri adulti; la promozione di azioni sinergiche per facilitare la soluzione dei conflitti educativi e la continuità della formazione per essere protagonisti dell’educazione permanente.

“Il lavoro di confronto e dialogo che ha portato tanti cittadini e associazioni locali a sottoscrivere il Patto educativo – sottolinea il sindaco, Marco Guzzonato – è solo l’inizio del percorso di Marano paese che educa. Con questo ciclo di incontri che inizia domani ci dedicheremo alla formazione degli educatori e ad azioni educative nei confronti di bambini e ragazzi nei diversi ambiti, da quello scolastico a quello sportivo. Il Patto educativo, infatti, é uno strumento da utilizzare concretamente nelle pratiche quotidiane”.

La prima delle tre serate, domani, si intitola “Comprendere i meccanismi base della mente umana. La differenza tra l’adeguarsi mentalmente ed essere adeguati”. Elia Barbiero, psicologo e istruttore del corso di dinamica della mente e del comportamento per adolescenti e adulti e relatore della serata, porterà delle “proposte pratiche per allenare la mente”. Gli altri appuntamenti saranno martedì 7 novembre – “Io, tu, noi: la relazione è una danza”, con i counselor Gaetana Munaretto e Daniela Tisato – e giovedì 23 novembre – “Coltivate voi stessi, il cuore e la mente”, con la psicologa Patrizia Serblin.
Tutti gli incontri, a ingresso libero, avranno inizio alle ore 20.30 nella Biblioteca civica di Marano. Info presso l’Urp del Comune di Marano ( 0445-598804), o Daniela del Comitato genitori, tra i co-organizzatori del ciclo di incontri, (349-6224059).

Ascolta il Radiogiornale di oggi!