Soccorso alpino: nuovo capo a Schio, conferme a Recoaro-Valdagno, Asiago e Arsiero

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Con molte conferme e alcune nuove nomine, sono stati rinnovati i vertici – capi e loro vice – che da questo gennaio guideranno per il triennio 2018/20 le stazioni del Soccorso alpino e speleologico Veneto: le 20 stazioni della II Delegazione Dolomiti Bellunesi, le 6 della XI Delegazione Prealpi Venete, le 3 della VI Delegazione Speleo.

Per il vicentino, nella XI Delegazione Prealpi Venete, ad Arsiero confermati Giancarlo Cosentini e Luca Toldo; ad Asiago Daniele Zotti resta capo, suo vice è stato invece nominato Matteo Fraccaro, al posto di Daniele Bonato. Nessuna variazione nel Soccorso alpino di Recoaro – Valdagno: capo Paolo Dani, vice Luca Cortese. Nella Stazione di Schio, dopo sei anni da capo e sei da vice, Andrea Dalle Nogare lascia il posto al suo vice Luca Nardi, nuovo vice sarà Paolo Sandri.

Il soccorso alpino comunica infine la recente nomina al vertice della XI Delegazione Prealpi Venete del nuovo delegato Alberto Barbirato, che subentra a Ernesto Chesta.

Nella VI Delegazione Speleo, conferme per la stazione Vicenza speleo, capo Simone Valmorbida e vice Laura Nicolini.

“Tutti noi del Soccorso alpino e speleologico del Veneto – afferma una nota diffusa oggi – ringraziamo di cuore quanti si sono nuovamente messi a disposizione, così come i nuovi eletti, per il loro dedicare tempo, operatività e altruismo. Un pensiero speciale agli storici capi che, pur lasciando il ‘comando’, manterranno il loro fondamentale impegno all’interno delle rispettive stazioni, continuando a tramandare esperienza, valori, capacità”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!