Droga nel reggiseno: 17enni scoperte dai vigili, si rifornivano a Campo Marzo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il materiale sequestrato dalla polizia locale

Siringa, fiala, cucchiaio, piccole dosi di eroina e marijuana. La polizia locale ieri pomeriggio ha fermato tre ragazzine intente a consumare gli stupefacenti all’ex scalo merci thienese.

E’ successo ieri alle 15. Un agente della polizia locale del Consorzio Nordest Vicentino era in servizio a Thiene nella zona della stazione ferroviaria, quando ha visto tre ragazzine sedute sul davanzale di una finestra dell’ex scalo merci. Vedendo il vigile le tre minorenni sono scese e sono andate a piedi nel parcheggio. Intanto il poliziotto ha controllato il punto dov’erano: a terra c’era uno spinello appena confezionato e gettato, oltre ad un grinder con all’interno della marijuana macinata per l’uso.

L’agente ha chiesto rinforzi, le ragazzine sono state rintracciate nel parco Aldo Moro e portato in comando. Messe alle stretto, due di loro hanno estratto dai reggiseni due pacchetti di marijuana, consegnandoli a un’agente donna. La terza ha aperto la borsa, e ne è uscito di tutto: un piccolo contenitore con all’interno una pallina di eroina, “è il residuo di quella che ho già usato” ha detto la ragazza, oltre a una siringa da insulina, una fiala di acqua per preparazioni iniettabili, un cucchiaio con tracce di esposizione a fiamma di accendino, due accendini.

Sono stati chiamati i genitori, è emerso che le tre 17enni, tutte residenti nell’Alto Vicentino e studentesse a Thiene, consumavano droga da tempo. Hanno spiegato che, come altre volte, erano andate a Vicenza in treno, quello dell’una e venti, lì a Campo Marzo mentre una faceva da “palo” le altre due compravano stupefacente: dieci euro di eroina, 30 di marijuana. Sono stati sequestrati due sacchettini con in tutto sette grammi di marijuana, una pallina di eroina da 0,1 grammi, un grinder e uno spinello. Le giovani sono state segnalate in prefettura come assuntrici.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!