“Non pubblicate sui social gli annunci di chi regala gattini”: appello-denuncia delle associazioni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ogni anno, in questa stagione, le bacheche dei gruppi Facebook su affollano di annunci di persone che, avendo in casa gatte non sterilizzate che producono cucciolate, pubblicano annunci nei quali regalano i gattini, che il più delle volte – come risulta da molti commenti – vengono poi staccati dalle mamme gatte troppo presto. Una pratica contro la quale l’Ente Nazionale Protezione Animali di Thiene-Schio e il gruppo Gatti e gattini Thiene Schio e dintorni lanciano ora un accorato appello ai gestori dei gruppi Facebook di annuncio o di condivisione: già otto quelli che hanno aderito.

 

Lettera aperta ai gruppi “Sei di . se”, “Vendo, compro .” “Lo vendo a.”

Preg.mi Amministratori, avete in gestione dei canali con alta visibilità che mettono in collegamento tanti utenti, ed è innegabile il servizio sociale che svolgete con le vostre pagine; negli ultimi tempi si assiste però ad un fenomeno che ci preoccupa: schiere di privati vi pubblicizzano le cucciolate delle loro gatte di casa, trovando tramite il vostro aiuto una immediata sistemazione ai cuccioli. Parliamo di persone che strappano i piccoli alle loro madri troppo presto, li consegnano al primo che capita, senza dare alcuna informazione, e a seguire, visto che è stato così facile e veloce, non sterilizzano la gatta, dando prosieguo alla produzione di cuccioli, senza coscienza e senza senso civico.

Le Associazioni invece, non solo si impegnano per quanto loro possibile a sterilizzare le gatte randagie per evitare nascite, ma gestiscono i cuccioli in modo appropriato, li affidano a persone adeguate, consegnando loro la carta per una sterilizzazione a prezzo di favore, e danno tutte le informazioni necessarie per l’inserimento e la gestione di un piccolo, con conseguente beneficio per il gatto e per l’adottante. I posti disponibili per i gattini sono limitati, e vengono occupati dai piccoli prodotti in casa, lasciando morire per strada i gattini randagi che dovrebbero invece essere i favoriti. Ricordiamo che i randagi, arrivano dagli abbandoni di gatti da parte di privati incoscienti, che non li hanno voluto sterilizzare.

Le Istituzioni non ci aiutano, nonostante ne avrebbero l’obbligo (vedi legge 281 del ’91). Vi chiediamo quindi di fare leva sulla vostra etica, e di aiutarci nella lotta contro il randagismo, non pubblicando più sulle vostre pagine i post relativi alle cucciolate casalinghe, così da non agevolare in modo spudorato il traffico di esseri viventi, e inducendo invece le persone a rivolgersi alle Associazioni.

Siamo in emergenza ad ogni primavera ed estate, non riusciamo a salvarli tutti, e siamo fermamente convinti che la responsabilità sia anche di tutti questi privati senza coscienza.

Noi ce la mettiamo tutta ma abbiamo bisogno di collaborazione. Questo non significa abbandonare i privati a sé stessi, ma significa aiutarli nella presa di coscienza. Li aiuteremo a far sterilizzare la loro gatta e ad affidare i piccoli.

Grazie per il tempo dedicatoci e aspettiamo la vostra adesione che sarà pubblicizzata sulle nostra pagine e non solo.

 

Le Associazioni: ENPA Thiene Schio e Gatti e Gattini Schio-Thiene