Dalla forgia ai pandori. Spezzapria in corsa per Melegatti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Secondo quanto rivelato dal Corriere del Veneto, un membro della famiglia Spezzapria, proprietaria del gruppo Forgital di Velo d’Astico, si sarebbe aggiudicato la ditta Melegatti di Verona, storica azienda inventrice del Pandoro e fallita nel clamore generale a maggio.

La cifra con la quale gli Spezzapria si sarebbero assicurati il colosso del settore dolciario Melegatti è di 13,5 milioni di euro. Il nome dell’acquirente sarà reso noto solo al termine dell’asta, a fine mese, e verosimilmente non ci saranno rialzi più competitivi dell’offerta targata Spezzapria.

Un’operazione di straordinaria importanza quella degli Spezzapria, che andrebbero ad assicurarsi un’eccellenza italiana del settore food, fallita sotto gli occhi impotenti delle istituzioni a fine maggio di quest’anno. Un fallimento che ha lasciato senza lavoro centinaia di persone, dopo gli infruttuosi tentativi di rilevare il gruppo effettuati dal fondo americano D.E. Shaw & Co.

Gli Spezzapria, il cui core business è nel settore della forgia di metalli a Velo d’Astico, hanno un giro d’affari di oltre trecento milioni di euro all’anno, e sono un player internazionale che fornisce, fra gli altri, il produttore di motori per aerei Rolls-Royce. La loro operazione andrebbe quindi vista con un’ottica di differenziazione del business, che li vedrebbe entrare nel settore del food, acquistando ad un prezzo molto conveniente un brand conosciuto in tutto il mondo.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!