Vandali distruggono a mazzate il lavandino del cimitero

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il lavandino del cimitero distrutto a mazzate

Ancora vandali in azione a Zugliano. Questa volta, ad essere preso di mira, il lavandino del bagno presente all’interno del cimitero, distrutto a mazzate. E’ accaduto tra martedì e mercoledì e a comunicarlo è lo stesso Comune sulla sua pagina Facebook.

Non è la prima volta che i vandali danneggiano beni pubblici a Zugliano e in particolare l’area cimiteriale. Era già accaduto nel gennaio scorso, quando teppisti avevano divelto la colonnina della fotocellula, appena installata. Ancora prima, danneggiamenti alle strutture cimiteriali avevano contraddistinto i primi due anni e mezzo di mandato della attuale amministrazione. Non è dato a sapere se anche in questo ultimo caso si tratti della stessa persona o dello stesso gruppo di persone.

Si tratta di un’azione violenta che non pare commessa da ragazzini e della quale è difficile capire il movente. Intanto però l’amministrazione comunale, anche questa volta come in passato, invita tutti i cittadini a collaborare nell’individuazione dei responsabili. “La distruzione del lavandino è stato un atto voluto e deliberato, che denota uno scarsissimo rispetto civico – sottolinea il sindaco Sandro Maculan – e visto che in passato ci son stati altri fatti analoghi che poi si erano interrotti, mi auguro che non si riapra quella stagione. O saremo costretti a prendere provvedimenti”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!