Tragedia sul Vajo Scuro: morto uno scalatore sessantenne

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un tratto della ferrata del Vajo Scuro dove si è verificato l'incidente in montagna

Tragedia sulla Ferrata del Vajo Scuro, nel territorio del comune di Recoaro Terme: un escursionista 61enne del posto, Giancarlo Facchini, è stato recuperato in mattinata privo di vita, dopo essere precipitato da una parete sul gruppo del Carega.

L’allarme è scattato attorno alle 7.30, quando il Soccorso alpino di Recoaro – Valdagno è stato allertato su richiesta dei carabinieri, a seguito della segnalazione giunta da un escursionista: questi ha prima rinvenuto uno zaino e quindi si è imbattuto nel corpo senza vita dell’uomo.

Una squadra si è portata al Rifugio La Gazza, dove l’elicottero di Verona emergenza ha imbarcato due soccorritori in supporto alle operazioni. Sbarcati sul posto con il personale medico e il tecnico di elisoccorso, è stato solo possibile constatare il decesso.

La salma ricomposta e imbarellata è stata recuperata dall’eliambulanza, per essere trasportata al Rifugio e affidata al carro funebre.  L’uomo, conoscitore della zona, aveva quasi sicuramente attaccato già ieri la difficile variante dell’itinerario attrezzato, senza indossare casco, imbrago e kit da ferrata.

Tra le ipotesi all’origine della disgrazia, il fatto che la stanchezza gli abbia lasciato mollare la presa, facendolo precipitare per un centinaio di metri.