Causa in incidente e scappa perché non ha la patente: 5.600 euro di multa

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Provoca un incidente che coinvolge altre due autovetture e si allontana dal luogo dell’incidente. Viene però pizzicato poco dopo dalla polizia locale. E’ quanto accaduto ieri a Sandrigo. Intorno alle 13 una pattuglia del distaccamento di Sandrigo della polizia locale Nordest Vicentino è intervenuta in via Monte Grappa, sulla strada provinciale Marosticana, a pochi metri dalla stazione degli autobus per i rilievi di un incidente stradale: dai primi dati raccolti dagli agenti era emerso che mentre due autovetture provenienti da direzioni opposte si stavano incrociando, una terza, diretta verso Marostica, in fase di sorpasso le aveva colpite entrambe.

Fin dal primo momento gli automobilisti coinvolti hanno riferito che l’auto che aveva provocato il sinistro si era allontanata facendo perdere le sue tracce. Dopo i rilievi di rito, grazie alla conoscenza del territorio, gli agenti sono riusciti a risalire ai dati del potenziale fuggitivo. Raggiunto a casa sua, a Pozzoleone, i vigili hanno accertato che l’uomo – Z.L. di 36 anni – ad un’ora dall’incidente aveva già smontato tutti gli accessori fluorescenti dalla propria auto e portati in una vicina carrozzeria per farli riverniciare, probabilmente con l’intento di depistare il rintraccio. Peccato che l’auto presentasse comunque danni compatibili con quelli riportati dagli altri due veicoli rimasti sul posto del sinistro.

Il 36enne è stato quindi accompagnato preso la sede del distaccamento della polizia locale di Sandrigo, dove è stato messo davanti ai dati inconfutabili: i frammenti di carrozzeria raccolti in strada e le immagini di videosorveglianza registrata dalle telecamere della rete stradale. Nonostante gli iniziali molteplici e fantasiosi tentativi di negare l’evidenza, alla fine l’automobilista ha dovuto ammettere le proprie responsabilità, compresa quella più grave, ossia di essere fuggito perché stava guidando senza patente, in quanto gli era stata revocata nel 2013.

Salata la multa elevata dalla polizia locale per le diverse violazioni del codice della strada: 5.600 euro, oltre al fermo amministrativo del veicolo. Senza contare che ora i danneggiati potranno legittimamente pretendere il pagamento dei danni subiti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!