Schede rosa e gialle per 652mila vicentini. Le istruzioni per il voto e i candidati (VIDEO)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Una fila di cartelli elettorali a Isola Vicentina

Il voto è ormai alle porte, alle urne nella provincia di Vicenza sono chiamate 652.441 persone (di cui 332.545 donne) per la Camera dei deputati e 597.173 (di cui 305.697 donne) per il Senato, visto che qui per esercitare il proprio diritto si deve aver compiuto 25 anni. Da domani si cominceranno ad allestire le 832 sezioni dove domenica si potrà votare dalle 7 alle 23. Mettere la propria preferenza senza incorrere nel rischio di errori che la invalidino, però, non è semplicissimo con la legge elettorale che entra in vigore con questa tornata di elezioni.

Se si guardano le schede elettorali fresche di stampa, infatti, non è facile capire dove apporre la X per esprimere il proprio voto. A creare confusione è il sistema misto uninominale (maggioritario) e plurinominale che prevede l’elezione dei candidati deputati e senatori con entrambe le modalità. Così, domenica nella scheda sia per la Camera dei deputati che per il Senato della Repubblica si troveranno indicati nomi sia per l’uninominale che per il plurinominale. Perché il voto non venga annullato non vanno segnati i nomi indicati nella lista accanto al simbolo, ma (se si vuole) solo quello in alto rispetto al simbolo (che sotto ha la dicitura “candidato uninominale”). Oppure si può indicare solamente il simbolo del partito.

La prefettura di Vicenza ha pubblicato il fac-simile delle schede dei collegi vicentini. Nella gallery qui sotto è possibile vedere cosa verrà consegnato dallo scrutatore al seggio.

Con la nuova legge elettorale (il cosidetto Rosatellum Bis), per la Camera la provincia di Vicenza è stata divisa in tre collegi plurinominali: il collegio U05 che racchiude Vicenza e il Basso Vicentino, U06 il Bassanese e l’area centrale della provincia, per Schio e la Valle dell’Agno l’U07. Due i collegi plurinominali per il Senato: l’U07 comprende Vicenza, Alto e Ovest Vicentino, l’U06 il Bassanese e l’Alta Padovana. In parallelo la regione Veneto è stata divisa in collegi uninominali, dove vige la nomina con sistema maggioritario.

Due le schede che verranno consegnate al momento del voto, una per la Camera e una per il Senato. In entrambe l’elettore si troverà scritti i candidati per il suo collegio per il sistema uninominale (maggioritario). Possono essere sostenuti da coalizioni o da partiti singoli. Inoltre ci sarà l’elenco dei candidati al plurinominale (dove vige l’elezione proporzionale), quattro nomi sotto ogni partito.

Il voto è unico: l’elettore è chiamato a scegliere uno dei candidati all’uninominale, barrandolo con una X, e allo stesso tempo scegliendo quel candidato con il suo partito darà la preferenza anche ai candidati di quel partito o coalizione nei collegi plurinominali. L’elezione nei plurinominali avverrà in modo proporzionale rispetto al numero di preferenze incassato da quel partito o coalizione nei collegi uninominali. Nei plurinominali i listini, da quattro nomi, sono bloccati: per l’elezione si andrà in ordine e, evidentemente, sarà via via più improbabile l’elezione di chi è in seconda, terza o quarta posizione.

Tra le novità di queste elezioni politiche c’è il “tagliando antifrode“, si tratta di un’appendice cartacea con un codice progressivo alfanumerico generato in serie. Dopo che l’elettore avrà votato e restituito la scheda al presidente del seggio, l’appendice con il tagliando verrà staccata dalla scheda e conservata dai componenti dei seggi elettorali, che controlleranno se il numero del tagliando sia lo stesso di quello annotato prima della consegna della scheda all’elettore. Solo dopo questa verifica il presidente del seggio inserirà la scheda nell’urna.

I tre collegi plurinominali della Camera (Vicenza, Schio, Bassano) prevedono una lista comune per tutta la provincia. Analogamente al Senato, i due collegi senatoriali (Vicenza-Schio, Bassano-Cittadella) prevedono una lista comune per tutta la provincia. Questi i candidati:

CAMERA, COLLEGIO 5 VICENZA

Centrodestra, uninominale: Pierantonio Zanettin. Plurinominale: Forza Italia: Renato Brunetta, Lorena Milanato, Fabio Franceschi, Rossella Olivo; Lega Nord: Silvia Covolo, Erik Umberto Pretto, Silvia Maino, Matteo Celebron; Fratelli d’Italia: Sergio Antonio Berlato, Maria Cristina Caretta, Ciro Maschio, Anna Massaro; Noi con l’Italia: Costantino Toniolo, Ilaria Foletto, Luca Addis, Silvia Bravo.

Centrosinistra, uninominale: Alessandra Marobin. Plurinominale: Partito Democratico: Lucia Annibali, Filippo Crimì, Rosanna Filippin, Diego Marchioro; +Europa: Marco De Andreis, Federica Thiene, Corrado Bidoia, Deborah Piovan; Italia Europa  Insieme: Franco Conzato, Neda Furlan, Gianluca Capristo, Franca Marcomin; Civica Popolare Lorenzin: Monica Frigo Ramin, Tullio Segato, Rosannamaria Laudati, Valdimiro Ianne.

Movimento 5 stelle, uninominale: Caterina Bedin. Plurinominale: Sara Cunial, Giacomo Bortolan, Elisa Pilati, Michele Bruttomesso.

Casa Pound, uninominale: Sebastiano Rappo. Plurinominale: Alex Dalla Costa, Katuscia Fabris, Marco De Franceschi, Gabriella Tornabuoni.

Liberi e Uguali, uninominale: Beatrice Peruffo. Plurinominale: Annalisa Corrado, Mauro Beraldin, Keren Ponzo, Niccolò David Della Lucilla.

Potere al popolo, uninominale: Elena Ambrosini. Plurinominale: Gigliola Rolenti, Carmelo Tomaselli, Daniela Margherita Muraro, Marco Orlandi.

Popolo della famiglia, uninominale: Katia Biasiolo. Plurinominale: Andrea Cona, Katia Biasiolo, Mirco Ghirlanda, Elena Fasoli.

Grande Nord, uninominale: Rino Miglioranza. Plurinominale: Rino Miglioranza, Paola Goisis, Paolo Walter Bego.

Forza Nuova – Italia agli Italiani, uninominale: Daniele Beschin. Plurinominale: Gian Luca Deghenghi, Nelly Marchezzolo, Alberto Etenli, Cristina Costa.

Partito valore umano, uninominale: Paola Giorio. Plurinominale: Katia Balis, Ruggero Foch, Fabrizio Zammateo, Fernando Prontera.

Dieci volte meglio, uninominale: Luca Rosini. Plurinominale: Sabrina Greco, Manuel Christian Pietro Musumeci, Chiara Masin, Massimo Andriolo.

Ala – Partito Repubblicano, uninominale: Paola Ferri. Plurinominale: Laura Manfron, Adino Rossi, Eliana Urban, Carlo Maria Cavinato.

CAMERA, COLLEGIO 6 BASSANO

Centrodestra, uninominale: Germano Racchella.

Centrosinistra, uninominale: Rosanna Filippin.

Movimento 5 stelle, uninominale: Sabrina Fanton.

Casa Pound, uninominale: Katiuscia Fabris.

Liberi e Uguali, uninominale: Mauro Beraldin.

Potere al popolo, uninominale: Renzo Pietribiasi.

Popolo della famiglia, uninominale: Elena Fasoli.

Grande Nord, uninominale: Paolo Walter Bego.

Forza Nuova – Italia agli Italiani, uninominale: Ilenia Ghiotto.

Partito valore umano, uninominale: Cinzia Franchin.

Dieci volte meglio, uninominale: Chiara Masin.

Ala – Partito Repubblicano, uninominale: Laura Manfron.

CAMERA, COLLEGIO 7 SCHIO

Centrodestra, uninominale: Maria Cristina Caretta.

Centrosinistra, uninominale: Simone Cecchetto.

Movimento 5 stelle, uninominale: Luca Canale.

Casa Pound, uninominale: Alex Dalla Costa.

Liberi e uguali, uninominale: Pierangelo Carretta.

Potere al popolo, uninominale: Flavia Chiara Intallura.

Popolo della famiglia, uninominale: Andrea Cona.

Grande Nord, uninominale: Giorgio Tronca.

Forza Nuova – Italia agli Italiani, uninominale: Davide Marsilio.

Partito Valore Umano, uninominale: Pasquale Milella.

Dieci volte meglio, uninominale: Manuel Christian Pietro Musumeci.

Ala – Partito Repubblicano, uninominale: Marco Segato.

SENATO, COLLEGIO 7 VICENZA 

Centrodestra, Uninominale: Erika Stefani. Plurinominale: Forza Italia: Niccolò Ghedini, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Giuseppe Massimo Ferro, Luigia Modonesi; Lega Nord: Erika Stefani, Andrea Ostellari, Sonia Fregolent, Cristiano Zuliani; Fratelli d’Italia: Daniela Garnero Santanchè, Aldolfo Urso, Monica Cesaro, Massimo Mariotti; Noi con l’Italia: Flavio Tosi, Stefania Barbieri, Antonio De Poli, Esterina Bonafede.

Centrosinistra, Uninominale: Daniela Sbrollini. Plurinominale: Partito Democratico: Daniela Sbrollini, Vincenzo D’Arienzo, Angela Temporin, Marcello Costa;
+Europa: Massimiliano Iervolino, Emma Bonino, Giordano Masini, Diana Severati; Italia Europa Insieme: Massimo detto Mao Valpiana, Francesca Dall’Aglio, Giovanni Coviello, Piera Bortolami; Civica Popolare Lorenzin: Raffaella Mascherin, Alberto Borin, Elena Lattanzio, Massimo Pavan.

Movimento 5 stelle, Uninominale: Liliana Zaltron. Plurinominale: Giovanni Endrizzi, Barbara Guidolin, Gabriele Pernechele, Silvana Belladelli.

Casa Pound, Uninominale: Patrizia Nati; Plurinominale: Roberto Bussinello, Patrizia Nati, Maurizio Meridi, Lisa Perlato.

Liberi e Uguali, Uninominale: Valentina Dovigo. Plurinominale: Davide Zoggia; Chiara Chiappa; Vincenzo Cordiano; Chiara Zoccarato.

Potere al popolo, Uninominale: Irene Rui. Plurinominale: Chiara Patrizia Tardivello, Arnaldo Cestaro, Patrizia Buffa, Alioscia Antinori

Per una sinistra rivoluzionaria, Uninominale: Roberto Galvanin. Plurinominale: Gisela Barrientos, Roberto Galvanin, Elisabetta Castellano, Maurizio Freschi

Popolo della famiglia, Uninominale: Francesca Patuzzi. Plurinominale: Lucio Furia, Francesca Patuzzi, Claudio Corradi, Luciana Bianchini.

Grande Nord, Uninominale: Giuseppe Calgaro. Plurinominale: Maria Cristina Sandrin detta Siora Gina, Giuseppe Calgaro, Maria Luisa Carollo, Massimiliano Malaspina.

Ala, Partito Repubblicano, Uninominale: Mariella Rebato. Plurinominale: Mariella Rebato, Andrea Mella, Marlene Di Costanzo, Edoardo Fiore.

Forza Nuova – Italia agli italiani, Uninominale: Giancarlo Zausa. Plurinominale: Luca Busato, Fernanda Sanavia, Pier Aldo Baretta, Francesca Barbierato.

Partito Valore Umano, Uninominale: Carla De Zordo. Plurinominale: Francesca Fuga, Massimo Ferraretto, Loretta Zanetello, Umberto Fenili.

SENATO, COLLEGIO 6 BASSANO

Centrodestra, Uninominale: Niccolò Ghedini.

Centrosinistra, Uninominale: Giorgio Santini.

Movimento 5 stelle, Uninominale: Barbara Guidolin.

Casa Pound, Uninominale: Gianpaolo Vicardi.

Liberi e Uguali, Uninominale: Renato Marcon.

Potere al popolo, Uninominale: Redento Geremia.

Per una sinistra rivoluzionaria, Uninominale: Maurizio Freschi.

Popolo della famiglia, Uninominale: Luciana Bianchini.

Grande Nord, Uninominale: Luisa Carollo.

Ala, Partito Repubblicano, Uninominale: Claudio Zoboli.

Forza Nuova – Italia agli italiani, Uninominale: Erica Trevisan.

Partito Valore Umano, Uninominale: Fabio Mauro Mazzocato.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!