Bepi De Marzi commendatore, a 60 anni da “Il Signore delle cime”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il “padre” della canzone della memoria per eccellenza, “Il Signore delle cime” è commendatore della Repubblica. Il maestro arzignanese Bepi De Marzi, autore del notissimo canto alpino apprezzato a livello internazionale (è tradotto in 12 lingue in un centinaio di paesi), ha infatti ricevuto la nomina dal presidente Sergio Mattarella.

83 anni, musicista, compositore e direttore del coro dei Crodaioli, Bepi De Marzi ha ricevuto la nomina proprio nell’anniversario dei 60 anni del brano (lo scrisse 23enne ad Arzignano, si richiesta dei suoi cantori per onorare un amico morto in montagna).

“Non me lo aspettavo. Ho ricevuto molti premi, ma questo è il più profondo, specialmente in questo momento. Mi sento molto vicino a Mattarella, uomo silenzioso, poetico e impegnato” ha affermato il maestro, intervistato dalla Rai.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!