Teneva in casa oltre un chilo tra marijuana e hashish, arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

E’ durata a lungo l’attività investigativa da parte dei carabinieri di Montecchio Maggiore, un’operazione che ha portato alla scoperta di un ingente quantità di sostanze stupefacenti. L’esito delle indagini risale al 21 gennaio quando, nel corso della mattinata, gli agenti hanno deciso di intervenire in un’abitazione dello stesso comune. La perquisizione ha trovato il via libera della Procura della Repubblica di Vicenza e ha portato al sequestro di oltre un chilogrammo di marijuana e quattro grammi di hashish.

Nell’immobile sono stati trovati anche 1930 euro in contanti, probabili proventi da attività di spaccio, oltre a materiale utilizzato per la pesatura e confezionamento delle sostanze. A finire nei guai è un giovane di origini albanesi residente da molto tempo a Montecchio Maggiore. La droga era contenuta in diversi involucri nascosti all’interno dell’appartamento e il quantitativo sequestrato ha permesso di trarre in arresto il giovane con l’accusa di spaccio, aggravato dal fatto di essere stato colto in flagranza di reato e posto agli arresti domiciliari in attesa di convalida dell’arresto da parte del Giudice per le indagini preliminari.

Il tribunale di Vicenza ha convalidato l’arresto qualche giorno dopo, lunedì 24 gennaio, disponendo nei confronti dell’accusato, la misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria residenza. Per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagine in relazione alla vicenda sara’ definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.