Ricerche vane per l’84enne scomparso. Soccorso alpino e unità cinofile sulle tracce

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nel riquadro l'anziano scomparso, sullo sfondo una veduta di Lusiana

Le ricerche di Giovanni Covolo, l’anziano sparito dallo scorso giovedì sera, sono proseguite per tutto il week end, finora senza alcun esito. Una task force di circa trenta persone provenienti da più enti e associazioni si è prodigata negli ultimi tre giorni battendo la zona boschiva di Velo di Lusiana, frazione del paese montano, con l’aiuto delle unità cinofile. Nemmeno il fiuto dei segugi è riuscito a trovare tracce certe dell’uomo, di 84 anni, che non ha più fatto rientro a casa dopo una passeggiata come d’abitudine.

Il pensionato sarebbe stato scorto per l’ultima volta proprio sulla strada che porta verso la sua abitazione intorno alle 19 di giovedì sera. Poi è sparito nel nulla, senza incontrare più alcun residente dei dintorni. Le ricerche si sono intensificate con il passare delle ore, coinvolgendo tra sabato e domenica il soccorso alpino di Asiago, Arsiero, Padova, Verona e il soccorso speleologico con due unità cinofile, vigili del fuoco, i carabinieri forestali e i volontari dell’associazione nazionale carabinieri. Un imponente spiegamento di uomini che, dalla strada principale che attraversa il territorio montano del comune altopianese, si è inoltrato in sentieri e percorsi sterrati, in zone caratterizzate da fitti boschi.

Oltre alla foto è stata diramata una segnalazione approfondita che riporta i capi indossati dall’anziano al momento della scomparsa. Giovanni è alto un metro e 65, di corporatura robusta, indossa un maglione di tipo pile sintetico grigio, pantaloni marroni e scarpe basse. Chiunque abbia sue notizie è pregato di contattare i carabinieri.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!