Una conferenza per scoprire il “Gioiello di Vicenza”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Sapete che cos’è il “Gioiello di Vicenza”? E’ un’antica e preziosa opera di oreficeria votiva costruita dall’architetto Andrea Palladio oltre quattrocento anni fa, distrutta da Napoleone durante la campagna d’Italia. Un bene di inestimabile valore che stasera alle 21 verrà raccontato in biblioteca a Sarcedo da coloro che l’hanno ricostruito.

La conferenza viene fatta in occasione del “Trasporto del Gioiello di Vicenza”, nella tradizionale processione diocesana per il Santuario di Monte Berico da parte dei volontari della Protezione Civile di Sarcedo (sera del 7 settembre). L’incontro, organizzato dall’assessorato alla Cultura del comune di Sarcedo, biblioteca civica “P.Macca” e associazione Il Gioiello di Vicenza, nasce con l’obiettivo di diffondere la storia dell’ex voto dei vicentini.

“Il Gioiello di Vicenza” era un antico modello in argento della città di Vicenza, attribuito all’architetto Andrea Palladio nel XVI secolo, realizzato come ex voto e distrutto da Napoleone Bonaparte durante la Campagna d’Italia. La ricostruzione della preziosa opera è stata realizzata tra il 2010 e il 2013 secondo lo studio dell’architetto Romano Concato, vincitore del bando di concorso indetto da un comitato appositamente istituito dallo scrittore e storico Davide Fiore.

L’architetto Romano Concato illustrerà stasera l’incredibile avventura di quest’opera nata nel Rinascimento e che ancora oggi fa parte della storia di questo territorio. L’incontro è gratuito e aperto a quanti vorranno conoscere l’affascinante storia del “Gioiello”, vincitore del premio “Confartigianato Design Award 2015” ed esposto ad Expo Milano 2015.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!