Scelta della scuola superiore: allo Shed c’è CampusSchio Orienta

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Fine settimana di approfondimento e riflessione per tante famiglie dell’Alto Vicentino alle prese con la scelta della scuola superiore da parte degli studenti che stanno concludendo le scuole secondarie di primo grado. Mamme, papà e quattordicenni in queste settimane girano per la provincia a visitare scuole, conoscere indirizzi e professori, il tutto per farsi un’idea più chiara – insieme ai consigli di orientamento scolastico dei professori – sulla direzione da prendere il prossimo anno scolastico (promozione permettendo, ovviamente).

Fra gli appuntamenti più attesi ogni anno c’è CampuSchio Orienta, la rassegna sull’offerta formativa degli otto istituti superiori del Campus Schio e di altri otto enti di formazione del territorio, organizzata allo Shed del Lanificio Conte (in via Pasubio) dal Comune di Schio in collaborazione con le scuole e inaugurato stamattina: saranno due giorni (sabato 19 e domenica 20 novembre, dalle 15 alle 19) interamente dedicati alle opportunità formative che i ragazzi hanno a disposizione sul territorio scledense. Per ragazzi e genitori sarà così possibile entrare in contatto diretto con le varie realtà scolastiche che sono ben rappresentate negli stand. A illustrare le proposte formative non saranno solo i “prof” ma anche gli studenti che già frequentano le scuole stesse.

Rivolgendosi agli studenti presenti, l’assessore all’istruzione Roberto Polga ha ricordato che questo è un momento per i ragazzi importantissimo. “Fare la scelta giusta è fondamentale, per voi che sarete i cittadini di domani. Vi invito a raccogliere tutte le informazioni e a fare domande anche ai vostri compagni più grandi che frequentano già le scuole superiori e che sono qui per aiutarvi”. L’assessore alle politiche giovanili Barbara Corzato, dopo aver sottolineato come gli stand espositivi realizzati dai tanti istituti presenti siano sempre più belli, ha detto ai ragazzi di seguire i propri talenti e le proprie aspirazioni, con il supporto e il consiglio dei genitori e degli insegnanti.

Marina Maino, dirigente scolastica dell’Istituto Garbin, capofila del Progetto Orientamento in Rete Alto Vicentino, ha anch’essa invitato i ragazzi a scoprire i propri punti di forza e a valorizzarli nella scelta scolastica. Ha poi proseguito illustrando le tante attività organizzate dalla rete per l’orientamento in vista del 6 febbraio 2017 (giorno in cui scade l’iscrizione alle scuole superiori) e rivolte agli studenti, come gli stage, la giornata scuole aperte e i laboratori orientativi. “Questo è un ottimo strumento per muoversi nella complessità di oggi” ha dichiarato “e mette tutti, studenti, docenti e insegnanti, nella condizione di fare ciascuno la propria parte con impegno e volontà”.

Roberto Santacatterina, Presidente dell’Associazione Genitori, ha messo in  evidenza come anche per i genitori muoversi nella scuola e nel mondo che cambia non sia facile. “L’orientamento – ha dichiarato – va fatto sia ai ragazzi che ai genitori e su questo il lavoro di rete tra scuole, amministrazione comunale la nostra associazione è fondamentale”.

Per permettere lo svolgimento dell’iniziativa in sicurezza, il tratto di Via Pasubio compreso tra via G.B. Conte e via XX Settembre sarà chiuso al traffico anche nella giornata di domenica.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!