Sette posti di lavoro offerti a disoccupati over 30

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Un’opportunità di lavoro temporaneo per disoccupati di lunga durata e persone svantaggiate con più di 30 anni di età: è quanto mette a disposizione l’Amministrazione comunale scledense con l’avviso di selezione pubblicato oggi nel sito internet comunale.

Il progetto, “Le chiavi per il mondo del lavoro e una rete per la cittadinanza attiva”, presentato dal comune di Schio è stato finanziato dalla Regione Veneto, tramite il Fondo Sociale Europeo, con oltre 42.000 euro.

Dei 7 posti disponibili, 3 sono ai magazzini comunali 2 al servizio cultura, 1 in biblioteca e 1 al servizio QUICittadino. È previsto un percorso formativo e di accompagnamento al lavoro di 26 ore e l’impiego sarà di 20 ore settimanali per un periodo di 6 mesi.

I requisiti e i titoli di studio richiesti sono specificati nell’avviso che è rivolto in primis a disoccupati di lunga durata, non percettori di ammortizzatori sociali e sprovvisti di trattamenti pensionistici, regolarmente iscritti al Centro per l’impiego, alla ricerca di nuova occupazione da più di 12 mesi, in possesso di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità); in secondo luogo a soggetti maggiormente vulnerabili, ovvero persone con disabilità, oppure persone svantaggiate, vittime di violenza o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria, altri soggetti in difficoltà socio-economica, presi in carico dai servizi sociali del comune di Schio, a prescindere dalla durata della disoccupazione, in possesso di DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità).

Il termine per presentare la domanda, utilizzando il modulo e con gli allegati specificati nell’avviso, scade venerdì 1° settembre alle 12.00.

“Con questo ulteriore progetto – ha detto il Sindaco Valter Orsi – proseguiamo sulla strada intrapresa dalla nostra Amministrazione nel cercare di dare una concreta possibilità di lavoro, seppur temporanea, a persone in difficoltà. Nei due anni precedenti, e quello in corso, siamo riusciti a dare una mano a decine di persone tramite vari progetti che ancora sono in corso e si ribadiranno per il prossimo anno. Ringrazio l’assessore Cristina Marigo che su questo progetto ha lavorato con tenacia, e l’ottenimento del finanziamento le rende merito”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!