Sistemazione esterna per il retro del Teatro Civico

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La facciata posteriore del Teatro Civico come è oggi

Tre mesi per completare la sistemazione esterna delle facciate del corpo retrostante del Teatro Civico di Schio, sulle quali  non si era mai intervenuti: questi erano i tempi previsti per i lavori su quella parte dell’edificio che contiene palcoscenico e i servizi per lo spettacolo. Così è stato e a fine settembre sono iniziati gli interventi di restauro e rifacimento degli intonaci di facciata, conclusi in questi giorni.

Opere saranno completate entro il prossimo febbraio con il restauro della fascia basamentale in intonaco decorato a bugnato rustico, la sistemazione del marciapiede su via Sebastiano Bologna, il restauro dei portoni lignei e la sistemazione della terrazza del quarto piano in uso agli uffici della Fondazione Teatro Civico.

I lavori si erano resi necessari perché le facciate, fortemente degradate, presentavano pericoli di distacco di porzioni di intonaco. Inoltre è stato eseguito un intervento di rinforzo locale della parete del palcoscenico mediante l’inserimento di fasciature in materiale fibro-rinforzato, disposte sia verticalmente che orizzontalmente a livello dei cornicioni esistenti, per il miglioramento sismico, oltre alla posa di un sistema elettrostatico per l’allontanamento dei piccioni.

“Basterebbe guardare le foto tra il prima e il dopo – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Sergio Rossi – per apprezzare questa rinascita ulteriore del nostro bel teatro. Ogni nuovo intervento aggiunge pregio a questo edificio che come gli scledensi ben sanno non è solo un’opera architettonica di valore, ma un vero simbolo di cultura per la città”.

L’impresa appaltatrice è la Costruzioni Edili Fratelli Lorandi di Villaverla, che è risultata vincitrice di una gara a cui erano state invitate cinque ditte. Hanno collaborato per le opere specialistiche il pittore Giancarlo Crosara e i restauratori della ditta Verde Veronese che già avevano lavorato al restauro degli interni del teatro.

L’importo complessivo dell’appalto è di 200 mila euro e i lavori sono diretti internamente dall’ufficio manutenzioni edifici storici del Comune.

Il Teatro Civico di Schio, costruito tra il 1906 e il 1909 su progetto dell’architetto Ferruccio Chemello, è stato interessato fra il 2009 e il 2014 da interventi di restauro che hanno affrontato gli aspetti strutturali, artistici, impiantistici e funzionali: interventi hanno permesso, a marzo del 2014, di riaprire parzialmente il teatro alla Città (335 posti a sedere su 485 totali previsti) .

Ascolta il Radiogiornale di oggi!