Zaia: “Aiuti ad Emergency in Afghanistan in memoria di Valeria Solesin

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Valeria Solesin in una foto tratta da Facebook

In prossimità del primo anniversario del massacro di Parigi, nel quale ha perso la vita la ricercatrice veneziana Valeria Solesin, unica vittima italiana, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, ha onfermato la decisione di ricordarla con un aiuto concreto al centro sanitario che Emergency le ha intolato in Afghanistan.

“Ho incontrato i genitori di Valeria Solesin dopo la strage del Bataclan – spiega il presidente – e ho confermato loro il desiderio mio e della Giunta regionale di onorare Valeria, non tanto con un segno simbolico, ma con un gesto concreto che fosse coerente con il suo spirito, il suo impegno sociale e il suo desiderio di promuovere le donne e la maternità”.

Intanto venerdì prossimo 11 novembre a Veenzia per ricordare Valeria si terrà il convegno «Allez les filles, au travail! Forza ragazze, al lavoro!» organizzato a Ca’ Dolfin dall’Università Ca’ Foscari insieme al Comune, all’Università Panthéon Sorbonne, al Collegio di studi internazionali di Ca’ Foscari, all’Università di Trento, al Centro donna, alla Società italiana delle storiche e all’Ined, il centro di ricerca demografica parigino in cui Valeria lavorava.

Ad aprire i lavori sarà presente la presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini. Prevista la partecipazione di familiari e amici della ragazza morta a Parigi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!