Cucina va a fuoco, mamma si getta mette in salvo due figli si getta dal secondo piano col terzo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Grave incendio a Cassola: nel rogo di un appartamento in via San Francesco due persone sono rimaste ferite: un bambino e la sua mamma, che si è lanciata nel cortile con il piccolo dal secondo piano prima dell’arrivo della squadra dei vigili del fuoco.

L’allarme è scattato verso le 13,45. Le fiamme sono divampate nella cucina al secondo piano di una palazzina e si sono estese subito al divano, provocando un fumo denso che ha impedito la fuga verso l’esterno.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che  la donna – originaria del Togo – si sia rifugiata nel poggiolo con i tre figli,  presa dal panico. Prima è riuscita a passare i due gemellini di un anno a una persona al piano sottostante,  salito sul parapetto del terrazzo. La donna si è poi lanciata  nel vuoto con l’altro figlio di quattro anni. Il bambino è caduto su un tavolo di plastica che ne attutito il colpo, mentre la madre è finita su un prato dopo aver toccato un muretto con la schiena. Nessuno deu due, per fortuna, ha riportato gravi ferite.

I primi soccorsi sono stati dati da due pompieri  liberi dal servizio, che hanno prestato le prime cure alla donna e al bambino e fatto evacuare lo stabile. Sul posto intanto sono intervenuti i vigli del fuoco di Bassano, che hanno subito spento l’incendio – circoscritto alla cucina – mentre si stavano portando sul posto anche altri tre mezzi da Cittadella e Vicenza, che però poi sono stati fatti rientrare.

I due feriti sono stati portati in  ospedale, così come pure (per un controllo) i due gemellini. L’appartamento ha riportato parecchi danni a causa del fumo. Le cause dell’incendio sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!