Controlli dei carabinieri: rintracciato un uomo condannato per pedopornografia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il periodo delle festività rappresenta sempre una criticità in termini di sicurezza pubblica, motivo per cui il comando compagnia carabinieri di Bassano del Grappa ha messo in campo numerose forze per mirati servizi coordinati di controllo del territorio. Il bilancio, frutto dell’impiego nell’ultima settimana di decine di equipaggi, è definito, dal comandante Andriano Fabio Castellari, “assolutamente positivo”.

Controllati anche cinque casolari abbandonati, da parte dei carabinieri della stazione di Bassano insieme alle unità cinofile del nucleo di Torreglia e con la collaborazione della polizia locale: quattro le persone identificate, di cui una presente in modo irregolare sul territorio nazionale e avviata quindi verso l’ufficio immigrazione della Questura di Vicenza.

Inoltre, durante posti di controllo e attività di pattuglie a piedi che hanno visto decine di mezzi e persone fermate per gli accertamenti di routine, sempre i carabinieri hanno ottenuto una serie di informazioni che hanno consentito di denunciare per ricettazione in concorso i marocchini J.A. 42enne, L.M. 39enne, Z.J. 30enne, S.S. 33enne, responsabili di aver utilizzato fuel card rubate per effettuare vari rifornimenti su auto di proprietà. E’ stato inoltre denunciato un 44enne – D.A. – per furto di uno smartphone all’interno di un bar cittadino.

Infinei carabinieri di Rosà ha rintracciato una persona su cui pendeva un mandato di cattura: Mauro Lante, 56enne di fatto senza fissa dimora. Lo stesso, condannato per detenzione di materiale pedopornografico nel 2008, dovrà scontare 5 anni di reclusione e pagare 24 mila euro di multa per la condanna definitiva.

I servizi di controllo del territorio continuano per tutto il periodo festivo, coronati dalle pattuglie in grande uniforme nel centro storico di Bassano.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!