Controlli stradali pasquali “con sorpresa”: tra i fermati tre ricercati, in manette

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Auto dei carabinieri alla Compagnia di Bassano.

I controlli “pasquali” dei carabinieri di Bassano riservano una serie di sorprese, positive, per la giustizia. Nei giorni scorsi infatti i militari al comando del capitano Adriano Fabio Castellari hanno intensificato i controlli e i servizi di prevenzione nell’area Bassanese, fermando e controllando a partire dalla metà di marzo centinaia di auto con i relativi occupanti, oltre a molte persone appiedate. Sono stati effettuati controlli in strada ma anche in locali pubblici e ritrovi giovanili.

E in più casi ci sono stati risultati: sono stati effettuati tre arresti e una denuncia a piede libero. Il primo fermo è scattato a Pianezze il 20 marzo: i carabinieri hanno rintracciato il 42enne rumeno Constantin Ciocan, ricercato per detenzione ai fini di spaccio (reato commesso a Roma nel 2015). Ora dovrà espiare 2 anni e 4 mesi di detenzione domiciliare in una comunità. Il giorno dopo i carabinieri di Romano hanno rintracciato a Cassola Francis Carlesso, 39enne, ricercato per spaccio, reato commesso a Padova nel 2014. Anche Carlesso ora è in stato di arresto, ai domiciliari, dovrà scontare 2 anni e 5 mesi. Una pattuglia del radiomobile ha poi sventato un furto, il 27 marzo, dentro al supermercato Famila di Bassano: è scattata una denuncia per una 46enne di Fonte, che aveva provato a portar via merce per 130 euro.

Manette infine anche per un ricercato delle polizie di tutta europa. Nella notte fra il 27 ed il 28 marzo, l’aliquota operativa del Norm di Bassano durante un servizio di controllo alle strutture ricettive del Bassanese ha rintracciato il 47enne rumeno Stefan Chereji Aurel,  destinatario di un mandato di arresto europeo per un anno e sei mesi di reclusione per una truffa commessa in Romania nel 2012. Chereji è stato portato direttamente in carcere a Vicenza.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!