Lampo berico alla VeniceMarathon: vince il bassanese Eyob Faniel

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
foto Colombo (FIDAL)

Strepitosa vittoria per il 25enne bassanese Eyob Faniel, maratoneta vicentino di origine eritrea. Il giovane atleta quest’oggi si è imposto alla Maratona di Venezia con il tempo di 2h12’16”, andando ad abbattere di oltre quattro minuti il primato personale.

Faniel, emigrato a Bassano nel 2004 ed italiano a tutti gli effetti, riporta l’Italia a vincere la maratona di Venezia dopo ben 22 anni. L’ultimo fu Danilo Goffi nel 1995. Quest’oggi Faniel, che difende proprio i colori della Venicemarathon Club ed è allenato da Ruggero Pertile, ha battuto tutti gli avversari migliorandosi notevolmente ma anche grazie ad un colpo di scena. Poco prima del 25° km infatti a causa di un errore di percorso i sei uomini del gruppo di testa hanno sbagliato strada, mentre in quel momento Faniel aveva circa un minuto di ritardo. Errore che ha spalancato la strada all’azzurro, che ha concluso al primo posto.

Con questo risultato il vincitore si inserisce al secondo posto nelle liste nazionali del 2017, alle spalle soltanto di Daniele Meucci (2h10:56 ai Mondiali di Londra), diventando a tutti gli effetti una delle maggiori punte della nazionale italiana di maratona.

Quasi 14.000 i partecipanti alla manifestazione, tra maratona e 10K, nel suggestivo tracciato che percorre la Riviera del Brenta e poi attraversa i 14 ponti della città sull’acqua.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!