A 89 anni si perde nella notte in un roveto fra le colline: la salvano i pompieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I vigili del fuoco durante le operazioni di ricerca

Si era persa nelle colline attorno a Marostica, lunedì: i vigili del fuoco l’hanno trovata in mezzo a un roveto, per liberarla e salvarla hanno dovuto tagliare le fronde con la motosega.

Brutta disavventura per una signora di 89 anni di Marostica. L’allarme per l’anziana è scattato lunedì sera, con l’attivazione del piano provinciale persone scomparse della prefettura. Le operazioni sono state coordinate dall’unità di comando locale dei vigili del fuoco con la presenza degli operatori Tas (topografia applicata al soccorso) giunti da Verona e Padova, oltre la squadra di Bassano e Vicenza, i carabinieri, la polizia locale, il sindaco e l’apporto di un gruppo di volontari presenti con il nucleo cinofilo dell’associazione carabinieri, i componenti della protezione civile di Marostica e Schiavon, i radioamatori Scacco matto. La donna è stata individuata intorno alle ore 2.45 di martedì dai volontari dell’associazione carabinieri e recuperata dai vigili del fuoco in mezzo a un rovo in una zona collinare a circa 500 metri dalla propria abitazione. È stato necessario l’uso della motosega per farsi strada in mezzo al roveto per oltre cinque metri per aprire un varco e raggiungere la donna. L’anziana, una volta recuperata, è stata affidata alle cure del 118 e portata in ospedale.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!