La ruspa si ribalta nell’uliveto e schiaccia un uomo, trasportato in eliambulanza al San Bortolo (VIDEO)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La fase di recupero del ferito nell'uliveto

Grave incidente stamattina sulle colline di Marostica, dove un uomo di 53 anni è stato soccorso in regime di massima urgenza dal personale del 118 e dei vigili del fuoco dopo il ribaltamento di un mezzo da cantiere. Sul posto in zona di Valle San Floriano, in un uliveto in via Marosi, la vittima stava effettuando degli scavi insieme a un parente.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 8.10 di sabato dopo che l’escavatore si è rovesciato su un fianco, schiacciando in parte il corpo del suo conduttore, rimasto bloccato. Richiesto subito l’intervento di un elicotteri per raggiungere le colline marosticensi e assicurare il trasporto più veloce possibile al ferito, volato in direzione ospedale San Bortolo di Vicenza.

Dopo i primi secondi di panico, grazie all’intervento di una terza persona, un pensionato della zona, si è riusciti a far leva con un palo in modo da alleviare parzialmente il corpo del ferito dal peso del macchinario cingolato, mantenendo viva una chance di salvarlo in attesa del personale sanitario d’emergenza. Essenziale si sta rivelando proprio questa manovra, che deriva dall’esperienza come vigile del fuoco (in pensione) dell’uomo intervenuto per prestare aiuto, sgravando il peso e stabilizzando il mezzo.

Al resto ci hanno pensato gli ex colleghi giunti dal distaccamento di zona di Bassano del Grappa, giunti nel frattempo, i quali hanno utilizzato i cuscinetti pneumatici per sollevare l’escavatore quanto serviva per sfilare il corpo del ferito, subito affidato al Suem. L’incidente di campagna sarebbe stato causato dall’area scoscesa, mentre i due parenti si stavano occupando del vigneto di famiglia.