In crisi da psicofarmaci minaccia farmacista. Arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

In piena crisi da psicofarmaci, minaccia la farmacista della Farmacia Binda, si prende quello che vuole e fugge.

E’ stato per questi motivi arrestato il 49enne Pompilio Basso, 49enne di Tezze sul Brenta pluripregiudicato. Il fatto è successo ieri sera alle 19. L’uomo si è presentato alla farmacia Binda, richiedendo insistentemente di acquistare un noto ansiolitico, l’En. La farmacista ha richiesto, come previsto per determinate categorie di farmaci, l’esibizione di una prescrizione medica che indicasse il medicinale.

L’uomo però non aveva lae prescrizione, e ha iniziato quindi ad inveire contro la farmacista,
insistendo nella sua richiesta. La professionista non ha ceduto, e pertanto Basso si è portato dall’altra parte del bancone, aggredendola prima verbalmente (frasi sconnesse come “Spostati o ti meno” “Voglio qualcosa di forte”) e poi fisicamente con uno spintone. Durante l’aggressione Basso ha anche asportato una crema cortisonica, per poi dileguarsi.

I militari di Rosà hanno visionato le telecamere, capendo subito di chi si potesse probabilmente trattare, ottenendo conferma poco dopo. Il soggetto è stato quindi rintracciato dopo pochi minuti ed arrestato, recuperando la refurtiva. Visto lo
stato di agitazione è stato richiesto l’intervento del 118 ed il traporto in ospedale per una visita psichiatrica.

Basso è stato quindi piantonato all’interno del San Bassiano da personale dell’Arma, e sarà dimesso in mattinata per affrontare il giudizio direttissimo.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!