Unioni Civili in alto mare, solo una richiesta

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Nonostante siano passati ormai tre mesi dalla discussione e approvazione del Disegno di Legge cosiddetto “Cirinnà”, che ha regolato la materia delle unioni omosessuali e delle coppie di fatto, a Bassano tutto è fermo o quasi in questo senso. Solo una richiesta di celebrazione presentata e nessuna indicazione da Roma sulle modalità di svolgimento.

Il Sindaco bassanese Riccardo Poletto ha infatti confermato che “nessuna circolare, o testo o manuale esplicativo è mai arrivato negli uffici”, mettendo il Comune nella condizione di non saper come comportarsi di fronte ad eventuali richieste. In verità finora non è stato un grosso problema, dato che le domande di celebrazioni sono state pochissime, solo una fissata per ottobre e pochi altri cittadini che hanno chiesto vaghe informazioni.
I problemi del capoluogo bassanese sono per altro simili a molti altri già denunciati in tutta Italia da diversi Sindaci, che lamentano “la mancanza assoluta di direttive – come ha spiegato Poletto – nonostante la legge sia effettivamente in vigore da tempo”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!