Deflagrazione a notte fonda poi le fiamme. In “fumo” un piano di una bifamiliare

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Intervento notturno per i vigili del fuoco

Prima il botto, poi il fumo e infine le fiamme fino all’arrivo dei vigili del fuoco. E’ accaduto a notte fonda, intorno alle 3, a Grisignano di Zocco in via Monte Pasubio, all’interno di una bifamiliare su due piani in cui, al momento dell’incendio, fortunatamente non si trovava nessuno. Deserto il piano terra, oggetto di lavori di ristrutturazione in questo periodo, all’estero in vacanza i residenti dell’appartamento invaso dalle fiamme, che hanno distrutto la sala da pranzo e provocato danni (da fumo) negli altri locali. Possibile un corto circuito dell’impianto elettrico o di un elettrodomestico fra le ipotesi coerenti con la dinamica riscontrata dai vigili del fuoco, intervenuti armati di autopompe e respiratori per circoscrivere il rogo.

L’allarme è stato dato a notte fonda da alcuni vicini, che avrebbero raccontato di aver sentito una deflagrazione e poi visto il bagliore delle fiamme e del fumo grigio fuoriuscire dalla bifamiliare attigua. I pompieri, accorsi con due squadre, sono entrati nell’appartamento iniziando le operazioni di spegnimento delle fiamme, un lavoro impegnativo protrattosi fino all’alba, e durato circa tre ore fino alla completa messa in sicurezza dell’edificio. Vacanze rovinate per gli affittuari dei locali, alla notizia dell’incendio che ne ha devastato la dimora.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!