Haiti: la terra torna a tremare. Vittime, feriti e crolli nell’isola caraibica

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Torna la paura sull’isola caraibica di Haiti colpita nel 2010 dal devastante sisma che causò circa 230mila vittime. Nella notte la terra è tornata a tremare con una magnitudo di 5.9.

Inizialmente si era parlato solo di crolli e di qualche ferito, ma in poche ora il bilancio è salito ad 11 vittime. Le autorità locali hanno inoltre segnalato crolli e danni in diverse città, con case interamente distrutte. L’ipocentro del sisma è stato localizzato a una profondità di 10 km al largo di Port-de-Paix, venendo percepita distintamente anche nella capitale Port-au-Prince e in altre località dell’isola.

Alcune persone sono rimaste ferite e molti residenti hanno abbandonato le loro case. Secondo la Protezione civile haitiana, i danni maggiori si sono verificati a Gros Morne, Port-de-Paix, Plaisance du Nord, Cap-Haïtien, Gonaïves, Cayes, Jérémie e in Repubblica Dominicana.

Il sisma è stato registrato alle 2:11 italiane in mare a 19 Km a nord-ovest di Port-de-Paix. Tra le strutture danneggiate, anche la chiesa di Saint-Michel a Plaisance. Collassata anche parte della struttura di un ospedale.
Il terremoto è stato nettamente avvertito tra Cuba, Haiti e Repubblica Dominicana. Tanta paura anche sull’isola della Tortuga.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!