Donna uccisa a colpi di pistola davanti a scuola nel napoletano: ricercato il marito

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Potrebbe trattarsi di un altro caso di femminicidio quello avvenuto nel napoletano dove una donna di 31 anni, Immacolata Villani è stata uccisa davanti a una scuola elementare nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno (Napoli). Si cerca il marito.

Secondo le ricostruzioni la 31enne aveva appena accompagnato la figlia a scuola ed era salita in auto, dove sembra ci fosse un’altra donna con lei, quando è stata avvicinata da un uomo a bordo di uno scooter che le ha intimato di scendere perché dovevano parlare.

Dopo una discussione l’uomo avrebbe tirato fuori la pistola e le avrebbe sparato un colpo. Poi si sarebbe allontanato su uno scooter grigio. La donna aveva denunciato qualche giorno fa il marito per maltrattamenti ed era tornata a vivere con il padre, a Terzigno, insieme alla loro unica figlia di 9 anni.

Il posto al momento è transennato, sono in corso i rilievi di Carabinieri e Scientifica. Acquisite immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, ma anche testimonianze di persone presenti sulla scena del delitto.

Il marito di Immacolata avrebbe lasciato una lettera in cui annunciava le sue intenzioni omicide. Lo riferisce all’Ansa il sindaco della città, Francesco Ranieri. Secondo quanto si è appreso, Immacolata Villani e il marito erano in fase di separazione. L’uomo, figlio di un direttore di banca, lavora nell’indotto dell’Alenia, azienda aerospaziale.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!