E’ morto Paolo Limiti. Aveva 77 anni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Addio a Paolo Limiti. Il popolare conduttore televisivo e paroliere si è spento nella sua casa milanese. Aveva 77 anni e da circa un anno lottava con un cancro. L’annuncio della scomparsa è stato dato da Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier, che lo ha poi ricordato su Instagram postando una sua foto con Limiti nella quale si scambiano un bacio, scrivendo: «Ciao Paolo… Quanto bene ci siamo voluti… Quanto ci mancherai». 
Limiti era nato a Milano l’8 maggio 1940 da un padre che lavorava alla Pirelli e una mamma siciliana. Grande divulgatore di memorie collettive, è stato un protagonista indiscusso della televisione. Aveva debuttato come paroliere di canzoni e collaborò con Mina (sue tra le altre «Bugiardo e incosciente», «La voce del silenzio», «Ballata d’autunno»). Nel 1968 entra alla Rai grazie a un’intuizione di Luciano Rispoli (altro volto tv da poco scomparso) come autore musicale e televisivo, riscuotendo grande successo con il «Rischiatutto» di Mike Bongiorno. Tra i personaggi «cult» legati ai suoi programmi il cagnolino irriverente Floradora e la Marilyn italiana Justine Mattera, poi diventata la sua compagna.
Proprio Justine, showgirl ed ex-moglie di Paolo, ha subito commentato la morte del presentatore affidando ad Instagram il suo ricordo. Postando una copertina di ‘Tv Sorrisi e canzoni’ nella quale compaiono abbracciati ha scritto: “Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you”.   
Le ultime apparizioni di Limiti in tv erano state nel 2010 su Rai per «Minissima», tributo alla «tigre di Cremona», e nel 2012 con «E state in tv con noi» su Rai 1 e per una rubrica su La 7 all’interno di un programma di Cristina Parodi. L’estate scorsa ad Alassio aveva scoperto improvvisamente di avere un tumore.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!