Maltempo: occhi su Emilia e Liguria. Stato di emergenza in 11 Regioni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il maltempo torna a fare paura, con la Protezione civile che lancia una nuova allerta arancione sull’Emilia Romagna per oggi. Una perturbazione atlantica in arrivo ha portato precipitazioni sparse e diffuse dal pomeriggio di ier su Piemonte e Liguria, dove la situazione resterà critica anche oggi. I fenomeni meteo, si legge nella nota diffusa, “potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche” su diverse aree del Paese.

Intanto il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per 11 Regioni in conseguenza dell’ondata di maltempo che ha interessato l’Italia nei giorni scorsi. Le Regioni che avevano inviato la richiesta alla Protezione Civile sono Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e Trentino Alto Adige.

“Abbiamo deliberato le primissime risorse per le emergenze, in base alle richieste delle Regioni: per il momento ci sono 53,5 milioni di euro, ne arriveranno a breve, con decreto del presidente del Consiglio, ulteriori 200 milioni”. Lo dice il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, al termine del Cdm che ha stanziato i primi fondi per i territori colpiti dal maltempo. “Stiamo aspettando che le Regioni terminino le prime ricognizioni, perché sappiamo che sono momenti di estrema difficoltà”, aggiunge.

Una stima totale dei danni “non c’è ancora”, ma “probabilmente potrebbero essere di più” dei 3 miliardi finora preventivati. Lo dice il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, al termine del Cdm che ha deliberato i primi fondi per i territori colpiti dal maltempo, rispondendo alle domande dei cronisti. “La Protezione civile sta ancora lavorando su base regionale – aggiunge -, e non è un lavoro semplice, anzi è abbastanza complesso”. L’esponente di governo, poi, conferma che il governo incontrerà i governatori delle Regioni colpite.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!