Aggressione al ragazzo di colore, quattro ultras vicentini denunciati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Sono arrivati i primi provvedimenti a seguito dell’aggressione subita la sera 17 giugno da un giovane di colore alla festa della Curva Sud vicentina. Quattro ultras berici si sono spontaneamente presentati in questura riconoscendo di averlo aggredito, negando però le motivazioni razziali. Per loro è scattato il deferimento per il reato di lesioni.

La Digos dunque dopo le confessioni ha ricostruito un quadro completo all’autorità giudiziaria, che tra qualche settimana si esprimerà in merito. Sul fatto c’è concordanza piena sull’aggressione tra le versioni rilasciate dai testimoni, dal giovane di colore aggredito Thomas Mulugheta e anche dai quattro ultras, che hanno ammesso di averlo picchiato. Tuttavia i quattro, tre di Montecchio ed un thienese, hanno negato le motivazioni razziali dell’aggressione. Dichiarazioni contrastanti con quanto invece rilasciato dai testimoni e dal giovane aggredito, che hanno riferito di aver udito distintamente epiteti razziali durante il pestaggio.

La palla passa ora all’autorità giudiziaria, che deciderà quale delle due versioni raccolte dalle forze dell’ordine è quella dei fatti.

Nel mentre comunque i quattro ultras sono stati deferiti per il reato di lesioni.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!