Guidava con patente falsa. Denunciato un camionista

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Gli avevano ritirato la patente due anni fa, e per continuare a fare il suo lavoro se ne era fatta fare una di falsa a Napoli. Stamattina a Sandrigo però non è sfuggito alla denuncia C.G., 50enne camionista piacentino. L’uomo a seguito di controllo è risultato senza valida patente, e perciò segnalato alle autorità competenti.

Il controllo è avvenuto stamattina alle 8.40, a cura di una pattuglia del distaccamento di Sandrigo durante un normale controllo stradale lungo la SP 119 Chizzalunga. Gli agenti hanno fermato l’articolato guidato dal piacentino, ma da subito la sua patente appariva agli non genuina, diffusamente sbiadita, lo sfondo con micro scritture era praticamente illeggibile, i caratteri componenti i testi con i dati dell’interessato apparivano di colori diversi e con bordi non definiti, inoltre era privo dei dispositivi ottici variabili di sicurezza.

Conferma della falsità del documento è arrivata via radio dalla centrale operativa dopo pochi minuti. E’ stato infatti recuperato il provvedimento di revoca patente emesso dalla prefettura di Piacenza nel 2015, a seguito di un sinistro provocato dal medesimo conducente trovato alla guida in stato d’ebrezza.

L’uomo ha spiegato la sua situazione affermando che, disperato, per poter lavorare si era affidato a un non meglio precisato individuo di Napoli che per 300 euro gli aveva copiato la patente su un supporto simile a quello originale. Grazie a quel “documento” era stato assunto dalla ditta per cui lavora tuttora, che di fatto gli ha garantito un sostentamento per sè e i propri famigliari. E’ stato quindi accompagnato in ufficio, dove gli è stata comminata una multa di 5000 euro per guida con patente revocata e denuncia per possesso di patente falsa.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!