Indagato Blu Helt: sarebbe stato lui a dar fuoco alla roulotte dove viveva con la famiglia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'immagine d'archivio

Non lasciano tanti dubbi le telecamere di sorveglianza presenti nell’impanto sportivo di via Snichelotto a San Vito di Leguzzano: a dare fuoco  alla roulotte, nella notte fra sabato e domenica, sarebbe stato lo stesso Blu Helt, 36 anni, con l’aiuto di alcuni complici.

Lo hanno appurato i carabinieri di Schio, che hanno indagato l’uomo per danneggiamento a seguito di incendio e che ora stanno cercando di individuare chi lo ha aiutato nell’impresa. Helt, conosciuto fra le altre cose per essere un dei due ladri che avevano tentato di rubare il rame dal deposito di Ermes Mattielli ad Arsiero, viveva nella roulotte con la moglie 23enne e i due figli di 6 e 4 anni.

L’incendio sarebbe avvenuto verso l’1.45 di notte e nelle immagini in possesso dei carabinieri guidati dal capitano Vincenzo Gardin si vede distintamente una persona uscire dalla roulotte con alcune coperte, aprire il cofano della Lancia Y parcheggiata a fianco e armeggiare. Si vedono anche altre figure nel parcheggio e poi l’uomo che si avvicina alla roulotte con un oggetto infiammato e lo lancia all’interno. Poi fa la stessa cosa dalla porta di accesso della casa mobile e in pochi minuti tutto prende fuoco.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!