Omicidio in famiglia: diciottenne uccide il padre con un coltello e poi chiama i soccorsi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Procura di Vicenza e carabinieri sono impegnati ad escludere cause esterne nella morte del giovane maranese

Ancora un gravissimo fatto di cronaca nera ad Arzignano: un ragazzo di 18 anni nel tardo pomeriggio ha ucciso il padre con un serie di coltellate e poi ha chiamato il 118.

Il delitto si è consumato intorno alle 18 in una palazzina di via Tagliamento, una zona residenziale a pochi passi dalla chiesa parrocchiale di San Zeno. Quando gli operatori del Suem son giunti sul posto con un’ambulanza hanno tentato di strappare l’uomo alla morte portandolo in ospedale, ma è deceduto poco dopo.

La vittima sarebbe un operaio di origini indiane. Sul posto anche i carabinieri di Arzignano e il comandate della Compagnia di Valdagno, Mauro Maronese, che ora stanno ricostruendo gli eventi accaduti.

Notizia in aggiornamento