Scoperto canile lager. Denunciato un vicentino

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Macabra scoperta fatta dai carabinieri forestali di Arzignano. Nella mattinata di lunedì sono entrati in un capannone di proprietà privata in località Resterna, trovando cani di razza Rottweiler e un Labrador tenuti in condizioni vergonose.

Gli animali sono stati trovati in un ambiente altamente insalubre, all’interno di gabbie di modeste dimensioni realizzati con rete elettrosaldata, dove erano costipati al buio tra i loro stessi escrementi. La scoperta è stata fatta dai carabinieri forestali di Arzignano, assieme ai colleghi della locale stazione dell’Arma, con l’ausilio in fase esecutiva di una pattuglia della polizia locale di Arzignano e personale veterinario dell’ULSS8.

In totale erano 11 i cani stipati nelle cucce. 10 Rottweiler, di cui un cucciolo, e un Labrador. I militari intervenuti, che hanno constatato anche la mancanza di cibo ed acqua, hanno proceduto all’immediato sequestro dei poveri animali, per evitare il protrarsi di ulteriori sofferenze in loro danno. Al termine dell’operazione gli agenti hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il proprietario, C.E., residente nel vicentino, poiché responsabile di maltrattamento di animali e detenzione di animali in condizioni incompatibili.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!