Aim Vicenza e Agsm Verona: si torna a parlare di aggregazione

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
A sinistra il sindaco di Vicenza Achille Variati, a destra il sindaco di Verona Flavio Tosi

Aria di “matrimonio” tra le municipalizzate di Vicenza e Verona. Questa mattina i sindaci di Vicenza Achille Variati e di Verona Flavio Tosi si sono incontrati nel capoluogo scaligero, insieme ai presidenti delle partecipate Aim e Agsm, Paolo Colla e Fabio Venturi, per valutare l’ipotesi di aggregazione fra le due società di cui i rispettivi Comuni sono soci unici. Il percorso per arrivare a un’integrazione, iniziato in realtà già anni fa, negli ultimi tempi sembrava essersi interrotto.

“Riprende il dialogo fra due società che sono riconosciute e fortemente radicate sul territorio – ha commentato il sindaco Variati dopo l’incontro -. Da parte mia e del sindaco di Verona è stato dato il via libera alla fase esplorativa per verificare le condizioni di possibilità per l’aggregazione fra Aim e Agsm, mentre sono in atto simili valutazioni anche con altre società del territorio a totale partecipazione pubblica”.

Da tempo a Vicenza tiene banco il dibattito sull’ipotesi della fusione di Aim con un altro operatore del settore. A fare da apripista sul tema delle aggregazioni in città è stata la Fiera di Vicenza, che qualche settimana fa si è integrata con la Fiera di Rimini, dando vita alla società Italian Exhibition Group.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!